Social Media HSHS

National League

I nuovi volti della NLA 2015/16: lo svedese Erik Gustafsson

gustafsson

E Età: 26 anni
Posizione: D
Altezza: 179cm
Peso: 82kg
Nazionalità:
Provenienza: Avangard Omsk (KHL)
Contratto: 2015/16

Per forza di cose Sean Simpson ha dovuto cominciare con dei cambiamenti. Dopo la tribolata stagione con navigazione “a vista” fino alla salvezza nei playout, l’ex coach della Nazionale svizzera ha iniziato con il suo progetto.

Dopo la partenza del non più gradito Micki DuPont, arriva alla corte dei Flyers il difensore svedese Erik Gustafsson, in provenienza dall’Avangard Omsk.

Difensore two way, Gustafsson è un giocatore che dimostra solidità e intelligenza su entrambi i fronti del gioco. Pattinatore veloce e abile puck mover, possiede notevoli capacità di assist man, ma riesce a mantenere notevoli standard difensivi grazie all’abilità di lettura del gioco e all’ottimo timing.

Ciò che gli ha impedito di imporsi con continuità in NHL e che rappresenta il suo tallone d’Achille  sono la statura limitata e una certa mancanza di potenza a livello fisico, lacune che lo emarginano nei contesti fisici. Gustafsson viene comunque descritto come un grande lavoratore e leader, grazie alla sua ottima attitudine e alla mentalità vincente.

La carriera del neo aviatore comincia nel Timrå, per poi proseguire a livello giovanile in Nordamerica con la maglia dell’Università del Michigan in NCAA, dove ha sviluppato le sue capacità di difensore two way. Durante la sua permanenza a Marquette si toglie diverse soddisfazioni a livello personale, venendo premiato per due stagioni di fila come miglior difensore offensivo del campionato e mettendo a segno il maggior numero di assist e punti tra i difensori nel 2008/09.

Dopo un’ultima ottima stagione in NCAA – nominato anche capitano della squadra – non viene draftato da nessuna franchigia di NHL, ma riesce a strappare un contratto con i Philadelphia Flyers. Girato in AHL a Glenn Falls negli Adirondack Phantoms, si mette subito in luce con il maggior numero di assist da parte di un rookie (44) e come secondo miglior marcatore della squadra.

Dopo 4 stagioni di “sali-scendi” tra NHL e AHL decide quindi di tornare in Europa e più precisamente in KHL. In una sola stagione a Omsk ha messo a segno 6 reti e 19 assist (4,4% di shooting, +6) in 56 partite di regular season con 55 tiri bloccati, mentre nei playoff ha marcato 3 assist in 12 partite (-3) e 13 tiri bloccati.

In NHL ha disputato 91 partite di regular season con 6 reti e 17 assist (+14), oltre a 2 reti e un assist in 9 match di play off (+3). Dall’AHL si porta invece appresso 13 reti e 82 assist (-25) in 144 partite, senza mai disputare i playoff.

Foto d’apertura: © Bob Fina



TUTTI I GIOCATORI PRESENTATI SINORA

Tony Martensson (Lugano)
Chad Kolarik (Kloten)
Alexandre Picard (Friborgo)
Trevor Smith (Berna)
Garrett Roe (Ginevra)
Phil Baltisberger (ZSC Lions)
Tim Stapleton (Bienne)
Andrew Ebbett (Berna)
Cory Emmerton (Ambrì)
Giovanni Morini (Lugano)
Mikko Mäenpää (Ambrì)
Erik Gustafsson (Kloten)
Jarkko Immonen (Zugo)
Kevin Clark (Langnau)
Cory Conacher (Berna)
Sakari Salminen (Friborgo)
Pius Suter (ZSC Lions)
Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in National League