Social Media HSHS

Nazionale

La Nazionale svizzera si concede il bis pasquale, Francia piegata con il risultato di 4-1

Seconda vittoria elvetica contro la squadra di Philippe Bozon nel primo camp di avvicinamento ai Mondiali. Decisiva la doppietta di Nando Eggenberger, le prossime sfide saranno contro la Germania

© Vedran Galijas | JustPictures

BASILEA – Seconda partita di preparazione in vista dei Mondiali e seconda sfida alla Francia in questo fine settimana pasquale per la Svizzera di Patrick Fischer. Per l’occasione del ritorno nella città renana il coach rossocrociato ha operato solamente due cambi alla sua formazione, titolarizzando il bernese Wüthrich a difesa della porta e sostituendo all’ala della prima linea offensiva il bianconero Fazzini con il losannese Bertschy.

Alla Sankt Jakob Arena la partita è rimasta in bilico sul risultato più di quanto il gioco non abbia detto sul ghiaccio, con una predominanza elvetica più marcata rispetto alla prima sfida andata in scena in territorio francese e ancora una volta ad andare a rete per primi sono stati i rossocrociati, grazie a Nando Eggenberger e alla sua azione personale di potenza verso la fine del primo periodo.

Come per Noah Delémont venerdì, anche per l’attaccante del Rapperswil è stata la prima rete con la maglia della Nazionale maggiore e questo risultato si è protratto fino a secondo tempo inoltrato, quando Bogdanoff ha potuto pareggiare i conti nonostante la netta superiorità dei padroni di casa, i quali però non sono riusciti a concretizzare altro davanti all’estremo difensore francese Papillon.

Il nuovo vantaggio dei padroni di casa si è concretizzato solo al 52’ con un tiro violento di Alatalo deviato (dolorosamente…) con il polpaccio da Luca Hischier in scia di una delle tante situazioni di power play, rete che si è rivelata decisiva ancor prima del 3-1 di Ken Jäger – pure lui alla prima rete in nazionale maggiore – caduto al 57’ e del 4-1 definitivo ancora ad opera di Eggenberger nei secondi finali dopo ottimo lavoro preparatorio di Miranda.

Diverse belle soddisfazioni da giovani ed esordienti in questa doppia sfida alla Francia, anche se giudicare nel complesso la squadra rossocrociata resta per ora ancora difficile. In particolare questa seconda partita si è giocata spesso in disparità numerica sul ghiaccio e nonostante la predominanza elvetica sul fronte offensivo fino ai minuti finali la sfida è rimasta su un risultato equilibrato.

Con l’aggiunta di altri giocatori dalla National League la selezione rossocrociata affronterà due volte la Germania a Rosenheim il 21 e il 23 aprile in ottica del secondo camp di avvicinamento ai campionati mondiali.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale