Social Media HSHS

NHL

Tutte le squadre NHL presentate da HSHS: New York Rangers

Finalmente il lockout è giunto alla sua conclusione e, di conseguenza, a partire dal prossimo 19 gennaio le 30 squadre NHL torneranno finalmente in pista per dare vita al campionato più bello del mondo!

Proprio per questo motivo, nel corso delle prossime due settimane vi riproporremo sulle pagine di HSHS la presentazione di tutte le franchigie nordamericane che già avevamo pubblicato durante i mesi di settembre ed ottobre, riassumendone i movimenti di mercato, le ambizioni per l’imminente annata ed analizzandone i reparti difensivi, d’attacco ed i portieri a disposizione.


NEW YORK RANGERS

I New York Rangers sono reduci da una strepitosa stagione, terminata con addirittura 109 punti che sono concisi con il primo posto nella Eastern Conference ed il secondo rango assoluto in tutta la NHL, dietro solamente ai Vancouver Canucks. Dopo una finale di stagione contraddistinto dalla sconfitta contro i New Jersey Devils nella finale di Conference, però, media e tifosi si aspettano ancora di più dai Rangers nella prossima stagione, alzando così come non mai le aspettative attorno alla squadra di John Tortorella.

Le blueshirts di Manhattan si sono tuffati nel mercato e nel draft con un solo pensiero in testa: colmare la grande lacuna in fase offensiva che non ha permesso alla squadra di andare sino in fondo nei playoff del 2012. Inizialmente vi era inoltre preoccupazione per l’assenza fino a novembre inoltrato di Marian Gaborik – 41 reti lo scorso anno – ma con il lockout in ballo molto probabilmente il giocatore sarà sul ghiaccio sin dall’inizio nel momento in cui si ricomincerà a giocare.

(clydeorama)

La svolta per i Rangers è avvenuta nel mese di luglio, quando il GM Glen Sather è finalmente riuscito a concretizzare un trade che inseguiva da parecchio tempo, ovvero quello che ha portato Rick Nash a Manhattan in cambio di Brandon Dubinsky, Artem Anisimov, Tim Erixon ed una prima scelta del draft 2013, tutti passati ai Columbus Blue Jackets. Oltre alla superstar in forza al Davos durante il lockout, i Rangers hanno ingaggiato anche Arron Asham, Taylor Pyatt e Jeff Halpern, che andranno a sostituire i partenti Brandon Brust (Canadiens), Ruslan Fedotenko (Flyers) e John Mitchell (Avalanche).

Il reparto offensivo beneficerà parecchio dell’arrivo di un attaccante strepitoso come Rick Nash, capace di realizzare con grande regolarità almeno una 30ina di reti a stagione e che finalmente avrà l’opportunità di giocare con uno dei migliori centri della lega, Brad Richards. Ad aumentare la pericolosità dell’attacco di New York ci penserà poi anche il giovane Chris Kreider, capace di passare direttamente dall’hockey universitario ai playoff NHL e realizzare la bellezza di 5 reti in 18 partite: un record assoluto. La “top six” in avanti sarà poi completata dal capitano Ryan Callahan, Derek Stepan e dal giovane svede Carl Hagelin.

(Blueshirtsunited.com)

La principale arma difensiva dei Rangers del passato campionato, invece, è stata quella dei tiri bloccati, in media ben 17 in ogni incontro, numero andato salendo nel post season. La squadra della Grande Mela ha dovuto scendere a patti con l’assenza di Marc Staal per lungo tempo – rientrato solo nel Winter Classic di Philadelphia – ed averlo ins quadra rappresenterà un plus nel nuovo campionato. Con lui ci saranno Ryan McDonagh, Dan Girardi (lo scorso anno al suo primo All Star Game) e Michael Del Zotto, tutti in incredibile e continuo sviluppo. Del Zotto, in particolare, ha reagito alla grande dopo una stagione deludente, realizzando 10 reti ed un totale di 31 assist.

Tra i pali i Rangers possono contare su Henrik Lundqvist, vincitore del Vezina Trophy 2012 ed sicuramente tra i migliori portieri al mondo. Il 30enne verrà schierato probabilmente come in passato per una 60ina di partite, mentre la sua riserva Martin Biron si occuperà del resto. Lundqvist il passato campionato ha vinto 39 incontri, presentando una media di parato impressionate del 93% ed una media di reti a subita a partita di 1.97.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL