Social Media HSHS

NHL

Tutte le squadre NHL presentate da HSHS: Carolina Hurricanes

Finalmente il lockout è giunto alla sua conclusione e, di conseguenza, a partire dal prossimo 19 gennaio le 30 squadre NHL torneranno finalmente in pista per dare vita al campionato più bello del mondo!

Proprio per questo motivo, nel corso delle prossime due settimane vi riproporremo sulle pagine di HSHS la presentazione di tutte le franchigie nordamericane che già avevamo pubblicato durante i mesi di settembre ed ottobre, riassumendone i movimenti di mercato, le ambizioni per l’imminente annata ed analizzandone i reparti difensivi, d’attacco ed i portieri a disposizione.


CAROLINA HURRICANES

Tipicamente al di fuori di tutti i più interessanti movimenti di mercato che si producono nella pausa estiva, questa volta gli Hurricanes hanno fatto parlare molto di loro mettendo a segno uno tra i colpi sicuramente più clamorosi della stagione. L’arrivo di Jordan Staal, prelevato da Pittsburgh e soprattutto quello del talentuoso Semin, in arrivo da Washington, dovrebbero dare alla formazione quella varietà e freschezza offensiva che negli ultimi anni erano mancate. Dopo la conquista della Stanley Cup nel 2006, Carolina ha mancato i play off in cinque stagioni su sei, ma questo potrebbe finalmente essere l’anno in cui i Canes torneranno protagonisti per i giochi che contano.

In attacco gli arrivi di Jordan Staal, fratello di Eric e di Semin fanno fare al reparto offensivo un bel salto di qualità. L’anno scorso solo Staal ed il giovane Skinner avevano superato il muro delle venti reti e questa inefficacia aveva pesato in modo decisivo sul rendimento della squadra. Le linee ora avranno molta più profondità e anche giocatori un po’ in ombra nelle ultime annate come Jussi Jokinen e Tuomo Ruutu avranno la possibilità di riscattarsi e mettere in mostra tutto il loro talento.

(hurricanes.nhl.com)

La difesa è solida e può vantare un Faulk reduce da una stagione strabiliante, in cui ha di fatto soffiato il posto di difensore numero uno a Pitkanen. L’ex giocatore di Colorado era stato acquistato in virtù di leader e faro del settore arretrato, ma è stato rapidamente messo in ombra dal dotato collega. Se Pitkanen riuscirà a ritrovarsi e a mettere in pista prestazioni che ci si aspetta da un atleta del suo livello, l’intero reparto difensivo farà un importante balzo in avanti. I veterani Spacek, Gleason e Allen così come il nuovo arrivato Joe Corvo sono poi sicuramente in grado di garantire la solidità sufficiente a vincere anche le partite più combattute.

In porta i riflettori sono puntati su Cam Ward, che a 28 anni è ormai globalmente riconosciuto come uno dei migliori portieri dell’intera NHL. Reduce da due stagioni senza nessun infortunio e grazie al suo stile particolarmente calmo, il cerbero fa dormire sonni tranquilli sia alla difesa che ai tifosi. Salvo imprevisti, il ventiseienne Justin Peters non dovrebbe vedere molto ghiaccio.

Per la prima volta libero di agire sul mercato dopo anni di ristrettezze economiche, il GM Rutherford ha assemblato una squadra solida e talentuosa. I play off sono quest’anno sicuramente a portata per Carolina e da li in avanti, si sa, tutto potrebbe succedere.

Reto è uno studente in economia e grande appassionato di hockey a 360 gradi, si occupa delle partite dei biancoblù e della sezione dedicata alla Nazionale.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL