Social Media HSHS

Nazionale

La Svizzera parte bene, battuta la Finlandia ai rigori

Prova solida e propositiva dei rossocrociati contro la Finlandia, battuta ai rigori nel primo impegno di Karjala Cup. Sabato la sfida contro la Svezia

La Svizzera parte bene, battuta la Finlandia ai rigori

SVIZZERA – FINLANDIA

3-2

(1-0, 0-1, 1-1, 1-0)

Reti: 9’20 Andrighetto (Ambühl, Bertschy) 1-0, 21’08 Innala (Suomela, Hakulinen) 1-1, 43’57 Karjalainen (Lehtonen, Riikola) 1-2, 50’08 Karrer (Andrighetto, Ambühl) 2-2

Rigori: Moy, Lehtera, Riat

Arbitri: Magnusson, Harnebring; Sormunen, Hautamäki
Penalità: Svizzera 2×2′, Finlandia 2×2′

TURKU – Campionato fermo e allora via alle settimane dedicate alla Nazionale. Se in passato la pausa di novembre era riservata alla classicissima Deitschland Cup, oggi la squadra di Patrick Fischer è impegnata nell’Euro Hockey Tour e più precisamente alla Karjala Cup assieme a Finlandia, Svezia e Repubblica Ceca.

Pur con qualche defezione dell’ultimo minuto e logicamente senza giocatori d’oltre oceano, Fischer a differenza degli scorsi anni ha già messo assieme una selezione all’80% già potenzialmente titolare per il torneo iridato, portando a Turku un gruppo molto competitivo.

Con Genoni in porta e i quattro bianconeri in pista (Thürkauf, Marco Müller, Mirco Müller e Alatalo) la Svizzera si è resa protagonista di una buona prestazione contro i padroni di casa di Jukka Jalonen, sul ghiaccio di Turku con alcuni protagonisti di National League sul ghiaccio, da Säteri a Lammikko, Saarijärvi e Lehtonen.

Passati in vantaggio con una bella rete di Andrighetto su una grande iniziativa di Ambühl al 9’20, i rossocrociati hanno visto la Finlandia recuperare nel risultato e ribaltare la situazione, andata sul 2-1 in proprio favore con le reti di Innala al 21’08 e di Karjalainen al 43’57.

In una partita sempre attiva e giocata bene dalla Svizzera, i ragazzi di Patrick Fischer sono riusciti ad arrivare al 2-2 con Karrer al 50’08, portando il risultato di parità fino alla terza sirena. Chiuso senza reti l’overtime con un paio di belle occasioni costruite ancora dalla prima linea offensiva ospite sull’asse AndrighettoAmbühl, la partita è stata decisa ai rigori dalle segnature di Moy e Riat per la Svizzera, contro la sola di Lehterä per i padroni di casa.

Partita solida quella giocata dagli elvetici, in particolare evidenza la prima linea d’attacco di Andrighetto, Ambühl e Bertschy ma molto positive anche le prestazioni di Marco Müller in particolare e dell’altro bianconero Alatalo.

Prossimo impegno nel torneo per i rossocrociati in programma sabato contro la Svezia.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale