Social Media HSHS

Interviste

Vedova: “Non volevamo ritrovarci in questa situazione, ma ora bisogna uscirne”

L’attaccante numero 52 è tra chi non si è risparmiato anche nella sconfitta contro il Kloten: “Nel quarto blocco giriamo bene, ma non siamo esenti da errori. Occorre uscirne come squadra, non c’è altra soluzione”

LUGANO – La serata è terminata con i fischi della Cornèr Arena, increduli di fronte alla sconfitta del Lugano contro il Kloten, ma soprattutto dopo aver assistito a una prestazione da mani nei capelli dei bianconeri.

Dopo la vittoria nel derby la squadra di McSorley ha concesso la prima vittoria della stagione agli aviatori, subendo cinque reti di cui quattro in inferiorità numerica. E sabato c’è la trasferta in quel di Bienne, la squadra bianconera dovrà ritrovare in fretta le giuste coordinate, anche se il tempo in cui ragionare è poco: “Forse è meglio cosìafferma Loic Vedovac’è poco tempo per pensare e si può reagire subito, con la consapevolezza che sarà una partita veramente difficile”.

Loic Vedova, dopo la vittoria nel derby ci si aspettava un Lugano decisamente diverso…
“Il derby avrebbe dovuto rilanciarci, ma in verità non siamo riusciti a fare ancora quei passi avanti che dovremmo aver già fatto. Contro il Kloten abbiamo veramente gestito male la partita, che era da vincere assolutamente”.

Dopo essere andati rapidamente in doppio vantaggio avete forse pensato che potesse essere una serata tranquilla?
“Semplicemente commettiamo troppi errori, non possiamo permetterci di andare in doppio vantaggio dopo pochi minuti e lasciare che alla prima pausa ci raggiungano come ha potuto fare il Kloten. Non credo che li abbiamo sottovalutati, ma ci sono veramente tante cose su cui lavorare e solo come squadra si può risolvere la situazione”.

Anche il box play, che aveva funzionato benissimo fin qui, è crollato, con quattro reti subite di cui due fotocopia…
“Questo è vero, il box play era una delle cose positive di questo inizio di stagione, improvvisamente venerdì sera abbiamo subito reti quasi in ogni situazione di inferiorità. Ora non ricordo bene gli schemi su cui sono arrivate queste reti, ma lasciare che in casa nostra il power play avversario abbia una riuscita del genere non possiamo accettarlo”.

Tra le cose positive occorre sottolineare l’energia che date con il quarto blocco, e nonostante tutto anche i giovani appena arrivati stanno dando il loro contributo….
“Sì, devo dire che il nostro blocco sta lavorando molto, ma anche noi non siamo esenti da errori, comunque ruotando in quattro abbiamo trovato le giuste energie. Riguardo ai giovani devo dire che si sono subito inseriti bene, sia Gerber, come Patry, sono bravissimi ragazzi e danno sempre il massimo, sono felice per loro che si siano integrati subito così bene”.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste