Social Media HSHS

NHL

Tutte le squadre NHL presentate da HSHS: Florida Panthers

Finalmente il lockout è giunto alla sua conclusione e, di conseguenza, a partire dal prossimo 19 gennaio le 30 squadre NHL torneranno finalmente in pista per dare vita al campionato più bello del mondo!

Proprio per questo motivo, nel corso delle prossime due settimane vi riproporremo sulle pagine di HSHS la presentazione di tutte le franchigie nordamericane che già avevamo pubblicato durante i mesi di settembre ed ottobre, riassumendone i movimenti di mercato, le ambizioni per l’imminente annata ed analizzandone i reparti difensivi, d’attacco ed i portieri a disposizione.


FLORIDA PANTHERS

I Florida Panthers sono tornati la scorsa stagione sulla cresta dell’onda rendendosi protagonisti di un’ottima regular season, che li ha visti terminare al terzo posto nella Eastern Conference ed uscire addirittura vittoriosi dalla Southeast Division due punti davanti ai Washington Capitals. La compagine delle calda Florida ha inoltre visto una decisa impennata di popolarità grazie ai buoni risultati ottenuti e al lockout NBA durato sino a Natale, periodo durante il quale sono riusciti finalmente ad ottenere un briciolo di gloria mediatica data l’assenza dai campi da gioco dei Miami Heats. Peccato per i Panthers essere stati eliminati immediatamente al primo turno dai futuri finalisti dei New Jersey Devils, ma per loro la passata stagione rimane comunque molto positiva.

In attacco i Panthers sono stati trascinati dal trio formato da Fleischmann, Versteeg e Weiss (rispettivamente 64, 59 e 62 punti) e, in vista del campionato 2012/13, il vero punto interrogativo è rappresentato dalla loro reale capacità di ripete questi numeri. La squadra ha inoltre perso Mikael Samuelsson, passato ai Detroit Red Wings da free agent, integrando però nella loro rosa Peter Mueller, Scottie Upshall ed il rookie Jonathan Huberdeau.

(denverpost)

Sul fronte difensivo, Florida ha perso Jason Garrison, passato ai Vancouver Canucks, ma il cuore pulsante del reparto arretrato è rimasto comunque inalterato con Brian Campbell, Jovanoski, Mike Weaver, Dmitry Kulukov, Gudbranson, Tyson Strachan e Keaton Ellerby tutti sotto contratto. Lo scorso anno il contributo offensivo dalla linea blu è stato discreto, ma in vista del nuovo campionato le 16 reti messe a segno dal partente Garrison verranno probabilmente a mancare.

Tra i pali i Florida Panthers non hanno avuto troppo di che lamentarsi durante la passata stagione, con il tandem formato da Theodore e Clemmensen che ha saputo reggere alla grande sino a portare la squadra nei playoff in un’ottima posizione in classifica.

Una delle grandi forze dei Florida Panthers nella passata stagione è stato inoltre il gruppo, elemento questo ben simboleggiato dalla scelta da parte del coach di non avere un capitano nella sua squadra, ma di affidarsi all’esperienza e alla leadership di un solido gruppo di veterani formato da Weiss, Jovanoski e Campbell. Ripetersi per la squadra di Sunrise non sarà facile, ma le pedine per cercare di riprovarci sicuramente ci sono ancora.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL