Social Media HSHS

Interviste

Morini: “Puntiamo a dire la nostra in una lega sempre più forte, lavoriamo per vincere”

L’italiano ha potuto giostrare al fianco del debuttante Granlund: “È un giocatore di assoluto talento, mi sono divertito a giocare con lui. Abbiamo tanti nuovi volti, che hanno bisogno tempo per assimilare il sistema”

BIASCA – Tra i tanti volti nuovi del Lugano che è sceso in pista a Biasca martedì sera c’era il debuttante Markus Granlund, elemento da cui ci si attende un contributo importante e che in bianconero è arrivato con un curriculum internazionale di assoluto livello.

Tra chi ha potuto scendere in pista al suo fianco c’è stato anche Giovanni Morini, che ha visto da vicino le qualità del finlandese.

“È un giocatore di assoluto talento, di caratura internazionale. A lui puoi dare dei brutti dischi e te li “pulisce”, è un privilegio poter giocare con lui”, ci ha raccontato l’attaccante italiano. “In questa occasione mi sono divertito nonostante entrambi avessimo ancora un po’ di ruggine da smaltire, vedremo per il resto della stagione se avrò ancora occasione di scendere in pista nella sua linea”.

Giovanni Morini, la partita con i Rockets è sempre una che vi fa sudare…
“È vero, quella con i Rockets è sempre una partita un po’ complicata, in questo periodo ci alleniamo tanto e la preparazione è dura, mentre loro si presentano sul ghiaccio mettendoci l’anima. Tutto è inoltre più difficile quando mancano gli automatismi, ma servono appunto questo tipo di serate per andare nella giusta direzione.

Parlare di gioco è ancora prematuro, ma questa fase è importante soprattutto per i diversi innesti in squadra…
“Ci sono effettivamente tanti nuovi giocatori e dobbiamo ancora trovare la chimica tra le linee, a maggior ragione in questo momento in cui le cambiamo ancora spesso. Chi ci ha raggiunto ha bisogno di tempo per assimilare il nostro sistema di gioco, dunque al momento ci stiamo principalmente concentrando sulla condizione e sugli aspetti tattici, soprattutto con l’aiuto del video. Quando le linee saranno più definite limeremo i dettagli, ed il livello di gioco sarà sicuramente superiore a quello mostrato a Biasca”.

Sappiamo che il Lugano punta in alto, e la concorrenza quest’anno sarà più che mai agguerrita…
“È proprio vero, il campionato ogni anno aumenta di livello ed ora a maggior ragione con sei stranieri in pista tante squadre si sono rinforzate. Basta guardare il roster delle varie squadre e c’è da stropicciarsi gli occhi, noi sicuramente puntiamo a dire la nostra e non è un segreto che la nostra missione è quella di vincere. Lavoriamo per raggiungere questo obiettivo”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Pubblicità

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste