Social Media HSHS

Ambrì Piotta

L’Ambrì supera il Friborgo ai rigori ed aggancia il decimo posto

ambri_friborgo

PARTITA PRESENTATA DA

AMBRÌ – Continua il buon periodo dell’Ambrì, che reduce dalla brillante vittoria nel derby si è distinto pure nella sfida casalinga contro la capolista Friborgo, riuscendo a conquistare un’importante e meritata vittoria per 2-1 dopo i rigori.

Al termine di una partita disputatasi ad alti ritmi e che ha offerto un gradevole spettacolo ai pochi intimi presenti alla Valascia – ricordiamo che gli spalti erano chiusi a causa della squalifica della pista – gli uomini di Pelletier sono riusciti ad imporsi e, dato ancora più importante, grazie ai due punti conquistati hanno pure raggiunto il Rapperswil in classifica.

Dopo due tempi in cui a dettare il gioco sono stati soprattutto gli ospiti, passati in vantaggio grazie alla bella conclusione di Schäublin ma contenuti da uno Schaefer in grande spolvero, nel terzo tempo Duca e compagni si sono scatenati, mettendo sotto i burgundi e sfiorando a ripetizione il gol.

image(© A. Stadler)

Ci è voluta una stupenda combinazione in power play per agguantare il pareggio, con Mieville che è stato lesto nello slot a ribadire in rete dopo una sensazionale parata di Conz. Pestoni, Reichert e Park hanno avuto altre occasioni per chiudere la contesa, ma vuoi per un po’ di sfortuna e vuoi per i grandi interventi del portiere romando, la sfida si è trascinata ai supplementari.

Nemmeno un prolungato power play a favore dei locali nell’overtime è però bastato ad assegnare il secondo punto e ci si è così dovuti affidare alla lotteria dei rigori, dove supportati dal solito grande Schaefer le realizzazioni di Pedretti e Williams hanno regalato la vittoria ai leventinesi. Frizzanti sul fronte d’attacco e accorti in difesa, i ticinesi stanno avvicinandosi ai play out nel miglior modo possibile e se giocheranno in questo modo anche nel momento più caldo della stagione, la salvezza potrebbe rivelarsi addirittura una formalità.

Williams(© A. Cavazzoni)

Molto positiva la prima linea, con Williams e Pestoni soliti grandi trascinatori e ben coadiuvati da Mieville, così come degna di nota è stata la prestazione del terzetto offensivo guidato dal volenteroso Duca. Schaefer ha offerto un’altra serata di grande sostanza ed ha tenuto a galla i suoi in diverse situazioni complicate. Se il cerbero dal doppio passaporto riuscirà a trovare quella continuità che spesso è mancata durante la stagione, i supporter biancoblù potranno finalmente dormire sonni tranquilli. Sempre pulito e deciso nei suoi interventi, Ray Giroux sta inoltre integrandosi al meglio nella squadra e siamo sicuri che durante i play out non farà sentire la mancanza di Kutlak.

Anche in questa occasione il ceco è infatti risultato impalpabile e gli errori e le disattenzioni si sono accumulati nel proseguio dell’incontro. Da sottolineare inoltre che il gigante non è più sceso sul ghiaccio nel terzo periodo, probabilmente a causa di qualche guaio fisico.

DSC_5339(© A. Branca)

I segnali che la squadra di Pelletier sta dando in questi ultimi impegni sono comunque nella giusta direzione ed avere raggiunto e superato il Rapperswil è già un risultato di grande significatività.

Ad una giornata dal termine della regular season, lo scenario ideale sarebbe quello di mantenere la decima posizione, così da poter giocare una partita in più davanti al pubblico amico e cercare di assicurarsi il più in fretta possibile la permanenza nella massima serie. Come detto in precedenza però, se lo spirito e l’impegno visti rimarranno costanti anche nel futuro prossimo, le prospettive appaiono molto meno buie di qualche mese fa.

Reto è uno studente in economia e grande appassionato di hockey a 360 gradi, si occupa delle partite dei biancoblù e della sezione dedicata alla Nazionale.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta