Social Media HSHS

Ambrì Piotta

L’Ambrì Piotta perde a Davos ma conserva il decimo posto

davos_ambri_7_3

PARTITA PRESENTATA DA

DAVOS – L’Ambrì Piotta ha perso nettamente per 7-3 l’ultima partita della stagione al cospetto del Davos, ma può comunque rallegrarsi per un decimo posto ottenuto in extremis grazie ad uno scorso weekend da cinque punti ed alla sconfitta di martedì sera del Rapperswil per mano del Friborgo capolista. I biancoblù inizieranno dunque i loro settimi playout consecutivi davanti al pubblico della Valascia, che sabato sera potrà tornare a ripopolare gli spalti.

Alla luce di quanto successo alla Diners Club Arena, passa improvvisamente in secondo piano il match in terra grigionese, dove l’Ambrì ha provato a mettere i bastoni tra le ruote al Davos, ma ha poi finito per arrendersi all’evidente divario tecnico tra le due formazioni in pista.

DSC_3021(© A. Branca)

La partita è sfuggita di mano agli uomini di Pelletier già nel corso del primo tempo, quando il punto d’apertura di Richard Park in short-handed è stato replicato dopo soli 23 secondi da Robin Grossman con un bel tiro dalla linea blu. Lorenzo Croce – tra i pali al posto di Schaefer, problemi agli aduttori per lui – è poi stato costretto a raccogliere altri due dischi dal fondo della sua porta tra il 13esimo ed il 16esimo minuto. Il 2-1 è stato frutto di una sfortunata deviazione di pattino di Isacco Dotti, mentre il doppio vantaggio il Davos l’ha trovato grazie ad un Bürgler lasciato troppo libero di muoversi nello slot.

La sensazione che i padroni di casa abbiano una marcia in più si è continuata a sentire anche nel periodo centrale, anche se l’Ambrì Piotta non è mai stato realmente nella condizione di lasciare la completa iniziativa all’avversario. Il gol di Ryser e la risposta di Mieville hanno così contribuito ad alimentare una partita che, pur essendo di fine stagione, è stata piuttosto piacevole da seguire.

DSC_2796(© A. Branca)

Se c’è qualcosa di positivo da portare a casa per l’Ambrì prima di pensare definitivamente ai playout, infatti, è il fatto di non aver mai rinunciato a giocare nonostante il risultato fosse di fatto compromesso già a metà incontro. Ora in maniera confusa ed arruffona, ora con alcune combinazioni di buona fattura, i leventinesi hanno comunque cercato di smuovere le acquee, nella speranza di stuzzicare con frequenza Leonardo Genoni.

Materialmente l’Ambrì ha ottenuto pochino, anche se nel finale di partita Jason Williams ha ottenuto la sua rete numero 26 in campionato, che lo rende così ufficialmente il miglior marcatore dell’intera lega per la stagione 2012/13. Nel frattempo il Davos ha segnato altre tre reti, con Sciaroni, Sykora e Dvorak, fissando lo score sul 7-3.

In vista della partita di sabato sera alla Valascia contro il Rapperswil vi sono ora alcuni dubbi da appianare per l’Ambrì Piotta, il primo riguardante il portiere. Nolan Schaefer lamenta infatti un problema agli adduttori che gli ha impedito di scendere in pista martedì ma che, stando a quanto comunicato da Rete Uno, dovrebbe riuscire a superare entro gara 1.

DSC_3347(© A. Branca)

Alla Vaillant Arena sono stati inoltre schierati per la prima volta nella stessa partita NoreauGiroux, coppia che sulla carta sembra presentare caratteristiche molto interessanti ma che dovrà giocoforza essere “testata” in un contesto diverso. Questa potrebbe però non essere una scelta per Pelletier, dato che Kutlak potrebbe non essere disponibile a causa del noto problema alla caviglia.

Alla lista degli infortunati – che vede attualmente Schulthess, Weber, Botta, Casserini, Schaefer, Kutlak e Sidler – potrebbe aggiungersi anche Raeto Raffainer, uscito dolorante nel corso del periodo centrale e non più rientrato sul ghiaccio.

Di questo e di tantissimo altro si avrà però occasione di parlare nei prossimi giorni, in attesa che si ritorni nuovamente in pista per i giochi che contano.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta