Social Media HSHS

Rockets

La Chaux-de-Fonds troppo forte, i Ticino Rockets cedono alla distanza

Lauper e compagni restano in partita per mezz’ora poi i neocastellani allungano definitivamente. Ottima partita tra i pali di Davide Fadani, incolpevole sulle reti subite

BIASCA – Hanno resistito poco più di metà incontro i Ticino Rockets contro il La Chaux-de-Fonds, seconda forza del campionato di Swiss League.

Nonostante la rete del vantaggio ospite arrivata dopo 2’34 nel primo periodo i ragazzi di Landry hanno saputo tenere testa alla formazione neocastellana con la consueta combattività e soprattutto grazie alle parate di Davide Fadani, apparso in gran forma.

Il portiere italiano però nulla ha potuto durante il passare dei minuti e sugli attacchi più frequenti degli ospiti, i quali hanno allungato con Berthon e Bengtsson nel giro di un minuto al 35’. I Rockets, senza Bennett richiamato a Lugano, le occasioni per pareggiare se le sono costruite, ma da par loro è mancata concretezza e precisione sotto porta.

L’ultima possibilità per rientrare negli ultimi minuti, un 2’ + 2’ comminato a Del Ponte con Landry che se l’è giocato in 6 contro 4 togliendo Fadani ha solo portato alla rete dello 0-4 di In-Albon al 50’23, seguito dallo 0-5 di Bengtsson (doppietta) che ha fissato il risultato finale.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Rockets