Social Media HSHS

Interviste

Josephs: “Fantastico vincere il derby, darò sempre il massimo per rendermi utile”

Il 26enne si è subito calato nella realtà del derby segnando anche una rete all’esordio in National League con la maglia bianconera: “Ho passato due giorni frenetici, ma che felicità!”

LUGANO – Gettato a sorpresa nella mischia a causa dell’infortunio di Jani Lajunen, il canadese proveniente dal Visp, Troy Josephs, ha esordito con una rete nel derby di venerdì sera.

Fuori dallo spogliatoio si presenta raggiante e forse ancora incredulo per la serata vissuta: “È stata una partita incredibile, per come siamo riusciti a vincerla e per i due giorni che ho vissuto. Sono felicissimo di questa vittoria”.

Troy Josephs, immaginiamo che le emozioni siano ancora molte al termine di questo derby…
“È stata una grande serata, sapevo dell’importanza di questa partita e di cosa rappresenta per le due squadre. Sono veramente felice di aver fatto parte di questa sfida e di aver potuto dare il mio contributo”.

Come hai vissuto il tuo passaggio a Lugano? Conoscevi già qualcuno del gruppo?
“Questi due giorni sono stati decisamente movimentati, ho terminato la stagione con il Visp e subito sono stato catapultato a Lugano. Sono state ore eccitanti e mi sono subito messo a disposizione della squadra. Personalmente non conoscevo nessuno nello spogliatoio, ma quello dell’hockey a volte è un mondo molto piccolo e diversi compagni li conoscevo già per fama. Ad ogni modo sono stato accolto alla grande in questo primi giorni, ho trovato veramente un bel gruppo”.

Cosa ti ha chiesto Serge Pelletier prima di scendere in pista?
“Lo staff mi ha chiesto semplicità nel gioco e di mettere in pista le mie caratteristiche senza cercare di strafare. Personalmente mi piace giocare fisico e puntare alla porta con il disco sul bastone, credo siano le mie migliori qualità”.

Quali sono state le maggiori differenze che hai potuto vedere rispetto alla Swiss League?
“Ogni piccola cosa in National League avviene molto più velocemente, il livello tecnico è molto alto. Nel primo tempo infatti ho dovuto lavorare per inserirmi nel gioco ma poi credo che le cose siano andate sempre meglio. Ovviamente spero di giocare e di avere le mie chance, ma farò quello che mi chiede l’allenatore per rendermi utile”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste