Social Media HSHS

Rockets

I Ticino Rockets iniziano col piede giusto, Coira battuto 6-3

rockets
ROCKETS – COIRA

6-3

(2-3, 2-0, 2-0)

EHC_Chur
Reti: 3’04’’ Goi 1-0; 8’23’’ Sieber (Peer) 1-1; 9’03’’ Bigliel 1-2; 9’ Hemopo (Roner) 1-3; 17’03’’ Spinedi (I. Dotti, Dal Pian) 2-3; 22’40’’ Terzago (Zanatta, Goi) 3-3; 27’54’’ Barnabò 4-3; 46’38’’ Dal Pian (Spinedi) 5-3; 59’04’’ Terzago 6-3.

Note: Pista di Biasca, 250 spettatori. Arbitri Lottaroli; Lega, Volcan
Penalità: Rockets 10×2′, Coira 12×2′

BIASCA – È iniziata con una vittoria contro il Coira l’era ufficiale dei Ticino Rockets, impegnati per la loro prima partita vera in amichevole contro i grigionesi.

Con alcuni giocatori a riposo, tra i quali Moor e Pinana, che verranno schierati nella seconda amichevole che li vedrà opposti all’Ambrì Piotta sabato sera, i rivieraschi di Luca Cereda hanno iniziato col piede giusto la loro prima stagione di vita, schierando tra i pali Müller e rimandando il debutto a Chmel a sabato.

Un primo test contro un’ambiziosa formazione di Prima Lega, già sconfitta dall’allora HC Biasca pochi mesi orsono nel corso dei playoff, che in terra ticinese è venuta per disputare un incontro tutt’altro che amichevole. La partita è stata infatti caratterizzata da interventi duri e alcune scaramucce culminate nei secondi finali in una bagarre tra un grigionese e Mazzolini, tanto per ribadire che di amichevole c’era solo il  nome.

Anche i ragazzi di Cereda hanno interpretato bene questa loro prima partita assieme, mostrando sin dai primi minuti notevoli capacità di pattinaggio e un gioco piuttosto fisico nello slot e alle assi. Schemi ancora ovviamente da oliare e aggiustare, ma diverse trame in velocità proposte su errori di impostazione degli avversari hanno già mostrato buone caratteristiche dei rossoblù.

Dopo un primo tempo abbastanza disciplinato, dove entrambe le squadre hanno cercato di applicarsi sin da subito e con il Coira avanti 3-2, nel periodo centrale sono saltati diversi schemi e la zona neutra è diventata terra di nessuno. Sono così fioccati  diversi turnover che hanno causato altrettanti contropiedi, e sfruttando pure delle uscite azzardate di Sieber e compagni, i Rockets hanno ribaltato il risultato sul 4-3 prima del 40’ grazie a Terzago e Barnabò, sprecando tuttavia anche altre ottime occasioni.

Spesso nervosi e a corto di fiato, i grigionesi hanno cercato il pareggio nel terzo conclusivo, aprendosi però alle ripartenze dei padroni di casa. E proprio su una di queste, Dal Pian ha sfruttato l’autostrada davanti a se per chiudere l’incontro con la bella rete a tu-per-tu con Werner per il 5-3. Inutile il forcing finale del Coira, che ha fruttato solo il 6-3 definitivo di Terzago a porta vuota.

Questa partita è servita soprattutto a “rompere il ghiaccio” e giocare finalmente una sfida vera assieme per i ragazzi di Cereda, e una vittoria, anche se solo in amichevole, non fa mai male per cominciare la stagione. Schemi da affinare, automatismi da cercare, tutto questo arriverà col tempo e con l’impegno, quello che ora Dal Pian e compagni dovranno metter contro Ambrì e Lugano, tutta un’altra musica.

galleria

(Clicca le frecce per scorrere le fotografie)

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Rockets