Social Media HSHS

Interviste

Fazzini: “Positivi i tre punti e la prestazione di Koskinen, ma contro i Lions servirà ben altro”

L’attaccante ha commentato il debutto: “Contro l’Ajoie dovremmo essere in grado di controllare la partita, ma non è stato così. Vauclair? È stata una grande emozione, sono felice abbia trovato la sua strada come DS”

LUGANO – Spesso al debutto sono parecchi i meccanismi che ancora non funzionano ed anche il Lugano non ha potuto sfuggire a questa regola, anche se nella prima sfida stagionale contro l’Ajoie ci si poteva attendere qualcosa di più.

I giurassiani si sono però dimostrati combattivi e ben organizzati sul ghiaccio, limitando i bianconeri ad una sola rete e facendo sudare a Fazzini e compagni i primi punti stagionali.

“Non dovrebbe essere così, perché contro una squadra come l’Ajoie – con tutto il rispetto del mondo – dovremmo riuscire a gestire la partita su tutto l’arco dei 60 minuti, invece non lo abbiamo fatto. Koskinen ci ha tenuto in gara sino alla fine, e la cosa positiva sono i tre punti”, ha commentato l’attaccante bianconero.

Luca Fazzini, quando le cose non funzionavano avete forse ricorso troppo spesso a soluzioni individuali…
“Sì, sono d’accordo. Il nostro gioco in questa prima partita non era molto fluido. Dobbiamo comunque fare i complimenti all’Ajoie, si sono presentati sul ghiaccio in maniera molto determinata e con un sistema di gioco per noi sorprendente rispetto a quello che avevano l’anno scorso. Sicuramente dobbiamo migliorare, perché ora arriva lo Zurigo e sarà tutta un’altra partita”.

Già in questo primo weekend vi tocca fermarvi per poi tornare a giocare solo martedì, il calendario è spesso oggetto di discussioni…
“Sul calendario oramai c’è poco da commentare, ogni anno è così. In questo caso specifico può però anche essere una cosa positiva, dato che avremo il tempo di riguardare quelle cose che non abbiamo fatto bene. Come detto, per la partita contro i Lions ci sarà da migliorare”.

La serata è stata caratterizzata dalla cerimonia per Vauclair, un momento particolare anche per te…
“Sicuramente è stata una grande emozione. Ho un ottimo rapporto di amicizia con Julien, ho passato praticamente dieci anni con lui e mi ha insegnato tantissime cose. Sono felice che abbia trovato la sua strada come direttore sportivo dell’Ajoie, e spero di rivederlo presto”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Pubblicità

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste