Social Media HSHS

Interviste

Domenichelli: “Dovevo dare qualcuno a McSorley, Hudacek è un giocatore solido”

Il GM bianconero spiega come è arrivato all’attaccante slovacco: “Contatti avviati da tempo, voleva fortemente tornare in Svizzera. Per un ulteriore ingaggio valuteremo la situazione di Daniel Carr”

LUGANO – Hnat Domenichelli nella serata di sabato prima della partita del Lugano contro il Davos ha fatto il punto della situazione dopo l’annuncio dell’ingaggio dell’attaccante slovacco Libor Hudacek. Per il General Manager bianconero questa è una buona soluzione per rinforzare una squadra sempre più alle prese con le pesanti e lunghe assenze:

“Libor Hudacek è un giocatore solido e affidabile, non è una superstar ma sappiamo quanto può dare a livello offensivochiosa Domenichellied era ora di dare a Chris McSorley una pedina per cercare di rinfoltire la squadra da mandare sul ghiaccio”.

Per Domenichelli il mercato straniero è difficile e in Nord America praticamente nessun giocatore inseguito dal Lugano è rimasto libero: “Avevamo diversi contatti ben avviati ma alla fine tutti hanno trovato un contratto one way con una franchigia di NHL e ovviamente questo è l’obiettivo di ogni giocatore. Ad oggi quel mercato non offre nulla che possa fare al caso nostro, mentre con Hudacek ci eravamo già messi in contatto settimane fa”.

© hockeyslovakia.sk

L’ex giocatore del Losanna, come spiega il direttore sportivo, voleva infatti tornare in Svizzera: “Nella sua squadra non si trovava bene, già all’inizio del campionato di KHL aveva espresso l’intenzione di tornare in Svizzera, e lo staff tecnico aveva deciso di metterlo in “castigo”, relegandolo spesso a tredicesimo attaccante e girandolo anche al loro farm team. Poi con il cambio dello staff avvenuto poco fa è tornato tra i titolari giocando da centro della prima linea del Niznekamsk, prima che trovassimo l’accordo per portarlo a Lugano”.

La scorsa stagione il 31enne aveva subito un infortunio, ma il General Manager bianconero spazza via ogni dubbio sulla sua forma fisica: “Sta benissimo, ha svolto tutta la preparazione completa e ha giocato anche con la sua nazionale le qualificazioni ai Giochi Olimpici (3 gol e 1 assist in 4 partite, ndr), si è ripreso ed è in piena forma”.

Per l’ingaggio di un eventuale ulteriore straniero, come ventilato negli scorsi giorni però Domenichelli tira un po’ il freno: “Come detto il mercato offre poco ma continuiamo a monitorarlo e tenere aperti dei contatti. Ad ogni modo aspetteremo la prossima pausa dedicata alle nazionali per valutare le condizioni di Daniel Carr prima di prendere una decisione in tal senso.”

Il nuovo attaccante bianconero è infine atteso alla Cornèr Arena per l’inizio della settimana: “Hudacek sarà a disposizione dello staff da lunedì o al più tardi martedì. La nostra speranza inoltre è che per venerdì si riesca a recuperare come da programma diversi assentichiude Domenichelli – in modo finalmente di poter disporre di una squadra quasi completa, il che è avvenuto una sola volta in questo campionato”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste