Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Siamo vivi e daremo ancora battaglia, convinti di quello che stiamo facendo”

Il coach dopo Gara 2: “Sicuramente vogliamo avere più possesso, ma il Losanna è una squadra molto forte. Bisogna accettare quei momenti in cui ci mettono sotto pressione e ci costringono a soffrire, andiamo avanti”

AMBRÌ – Domenica sera l’Ambrì Piotta ha fatto nuovamente la sua partita, ed anche se dalla battaglia della Gottardo Arena è uscito vincitore il Losanna, la squadra di Luca Cereda ha ribadito di potersela giocare sino in fondo.

“In questa serie abbiamo visto delle partite equilibrate, come quelle giocate contro di loro in regular season. La cosa positiva è che siamo vivi, siamo contenti di essere qui e martedì andremo a Losanna per dare battaglia. La pressione è evidentemente sempre sui nostri avversari”, ha commentato l’allenatore biancoblù.

“Abbiamo avuto le nostre occasioni, ma ovviamente quando si perde significa che non si è fatto tutto giusto. Qualcosa dobbiamo migliorare, ma allo stesso tempo siamo qui a giocarcela e martedì faremo la stessa cosa”.

È stato un match segnato anche da una certa fisicità e da episodi che hanno reso la partita una vera sfida da playoff. E sa da un lato Heldner per il suo duro intervento su Zwerger non avrà ulteriori sanzioni, Cereda ha affermato di essere “curioso di vedere se il PSO avranno tempo lunedì di analizzare lo scontro tra Genazzi e l’arbitro, visto che da noi Grassi ha preso quattro partite. Sicuramente terremo d’occhio l’email per vedere se arriverà qualcosa o meno”.

Una certa preoccupazione c’è inoltre per le condizioni di Dominic Zwerger, che ha lasciato la pista ancora intontito al termine della partita. “Sicuramente lunedì sapremo qualcosa in più, a caldo è difficile da dire. Ha preso un bel colpo, vedremo durante la giornata come si sentirà e se ci saranno delle conseguenze. Nella pausa aveva tanto dolore e vederlo così non fa piacere“.

A prescindere dal risultato che scaturirà martedì l’Ambrì Piotta ha messo un bel punto esclamativo alla sua stagione con un finale esaltante e coinvolgente, ottenendo così i frutti di un lavoro portato avanti per tutto l’anno

“Abbiamo vissuto un periodo in cui giocavamo bene ma non riuscivamo a raccogliere quello che meritavamo. Ma se ripenso agli ultimi cinque anni, questa stagione abbiamo giocato il nostro miglior hockey. Siamo convinti e contenti di quello che stiamo facendo, ora riposiamo e poi martedì andremo a combattere”.

Ora starà insomma all’Ambrì riuscire a fermare Sekac ed il suo Losanna, che in queste prime due partite ha trovato nel possesso del disco la sua arma principale. “Sicuramente vogliamo avere più possesso, ma il Losanna è una squadra molto forte… Basti vedere chi c’è in quarta linea o chi possono lasciare in tribuna. Bisogna anche accettare quei momenti in cui ci mettono sotto pressione e ci costringono a soffrire, ma noi andiamo avanti”, ha concluso Cereda.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta