Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Il ghiaccio sarà una costante della preparazione, restiamo in attesa di D’Agostini”

Il coach ha fatto il punto: “Fohrler resterà con noi, mentre ad oggi Flynn, Goi, Incir e Mazzolini non sono nostri giocatori, ma non escludiamo che qualcuno possa tornare. Per D’Agostini non ci sono tempi esatti di recupero”

BIASCA – Ci troviamo ancora nelle primissime fasi di preparazione, ma l’Ambrì Piotta è già sul ghiaccio. I nuovi arrivati Pestoni e Bürgler, così come buona parte del resto della squadra (assenti Fora, Regin, Heim e Burren), erano in pista a Biasca per le prime pattinate della nuova stagione, ed il ghiaccio sarà quest’anno un elemento più presente già in queste settimane.

“Abbiamo apportato qualche piccola novità.  Nelle passate stagioni avevamo riservato in un paio di occasioni il ghiaccio a Lucerna, ma mai in modo costante come vogliamo fare quest’anno”, ci ha spiegato coach Luca Cereda.

“Ora ci troviamo nel primo blocco d’allenamento di quattro settimane, in cui andremo in pista una volta, mentre nel secondo blocco le sessioni sul ghiaccio saranno due. Questo ci permetterà di accorciare un po’ il training camp, oltre che naturalmente mantenere il feeling del pattinaggio e del bastone, così da prevenire anche qualche piccolo acciacco del mese di agosto”.

Luca Cereda, avete già un’idea di quando potrete fare le prime pattinate nella nuova pista?
“Faremo a Biasca la gran parte della preparazione, mentre per la parte finale di precampionato c’è la speranza di potersi spostare nelle nuova pista. Si parla dunque di fine agosto oppure inizio settembre”.

Oltre a Bürgler hai già avuto modo di conosce i nuovi arrivati?
“Sinora poco. Burren ha iniziato anche lui ad allenarsi questa settimana, ma è sotto esami con la scuola dunque lo vedremo solamente nei prossimi giorni, mentre Heim invece lunedì, dunque siamo ancora ai primi contatti”.

Presente a bordo pista anche Fohrler, il cui prolungamento grazie all’opzione contrattuale sinora non è mai stato ufficializzato…
“Sì, possiamo dire che lui rimarrà con noi anche il prossimo campionato. Giovedì non era sul ghiaccio perché è ancora un po’ acciaccato dopo l’infortunio rimediato con la Germania, è quasi guarito ma non può ancora fare tutto”.

Nei casi di Flynn, Goi, Incir e Mazzolini avete invece deciso di prendere strade diverse?
“Loro non hanno nessun contratto con noi, dunque ad oggi non sono giocatori dell’Ambrì. Non è escluso che qualcuno di loro torni. Dal nostro punto di vista cerchiamo sempre di migliorare la squadra dove possibile, loro sono sul mercato ed in quel senso rimangono dunque delle possibilità, ma non stiamo lavorando specificatamente per riportare qualcuno di questi nomi”.

C’è qualche aggiornamento invece sulle condizioni di D’Agostini?
“Ha fatto un esame qualche settimana fa che ha evidenziato dei progressi, ma dai medici non abbiamo ancora dei tempi esatti di recupero completo. Ora proseguirà con la sua riabilitazione e viene monitorato costantemente. Noi ad oggi speriamo possa recuperare e che sia uno dei quattro stranieri per la prossima stagione”

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Ambrì Piotta