Social Media HSHS

Interviste

Gerber: “Era il momento giusto per annunciare il ritiro, mi aspetta un futuro affascinante”

Il leggendario difensore del Berna: “Non avrò ripensamenti, questa è davvero la mia ultima stagione. Come squadra dovremo ora mostrare una reazione, impensabile vincere segnando una sola rete”

AMBRÌ – Beat “Bidu” Gerber è ormai una leggenda. Con le sue 1’216 partite disputate nella massima lega il difensore detiene il record assoluto di presenze. Il 40enne è alla sua 24esima stagione e difende i colori del Berna dal 2003. Numeri pazzeschi.

Per renderci conto di quanto tempo sia trascorso, a quell’epoca Trudel e Domenichelli iniziavano la loro avventura con l’Ambrì, Maneluk e Peltonen erano tra i frombolieri del Lugano.

“Bidu”, dopo un inizio incoraggiante in casa contro lo Zugo, ad Ambrì c’è stato un passo indietro?
“Vedendo il risultato sicuramente, all’inizio abbiamo avuto qualche occasione, ma la fortuna non è stata dalla nostra parte e Juvonen ha veramente giocato molto bene”.

Specialmente i vostri special teams hanno sofferto…
“Sì, abbiamo incassato due reti in boxplay e non siamo riusciti a segnare in powerplay. Il fatto di avere solo tre stanieri? Chiaramente ci mancano, sono giocatori importanti specialmente in superiorità numerica, dalla prossima partita almeno due dovrebbero essere nuovamente a disposizione, ma non ci sono scuse, non bisogna mai aggrapparsi a delle scuse, bisogna giocare con chi si ha disposizione. Ora sarà imperativo mostrare una reazione. Se segni solamente una rete a partita è impensabile di poter vincere”.

Avete cambiato tantissimo a livello di roster, ci vuole tempo per trovare la miscela giusta, in fin dei conti ci sta avere delle difficoltà…
“Sì è vero, ma abbiamo comunque disputato otto sfide amichevoli, io non penso che i problemi riscontrati ad Ambrì siano dovuti a tuti questi cambiamenti”.

(JustPictures)

Negli giorni scorsi hai annunciato che a fine stagione ti ritiri, come mai hai scelto questo punto per comunicarlo a tutti?
“Era pianificato già da qualche mese. L’ho scelto di proposito, altrimenti tutti voi giornalisti avreste continuato a pormi la domanda durante tutta la stagione: vai avanti, ti ritiri, hai già deciso, ecc… Ora è tutto chiaro e tutto più semplice. Era il momento giusto per annunciarlo”.

Ma è davvero definitivo, se dovessi fare un campionato superlativo, non ci ripenseresti?
“Impossibile, è veramente la mia ultima stagione”.

Non ti allontanerai però troppo dallo spogliatoio nemmeno l’anno venturo…
“Esatto, diventerò l’addetto al materiale, mi ha sempre affascinato, ho ricevuto l’offerta dal SCB e non ho dovuto rifletterci molto, ho subito risposto di sì”.

Insomma, una scelta particolare, non sono tantissimi gli ex giocatori che scelgono questo ruolo. Il più famoso? Probabilmente Aki Berg: il difensore finlandese, con alle spalle oltre 600 partite NHL svolge questo ruolo nel TPS Turku e nella Nazionale finlandese.

Ma questa è musica del futuro, “Bidu”, 6 volte campione svizzero, vuole dapprima chiudere la carriera alla grande con un ultimo acuto.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Pubblicità

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste