Social Media HSHS

Interviste

Abdelkader: “Sarà una lunga battaglia, continuiamo così e saremo ricompensati”

L’attaccante ha trovato subito il gol dell’ex: “È stato divertente torna a Zugo da avversario, non vedevo l’ora di affrontare questa serie. Mi sono piaciute tante cose dalla nostra partita, ma dobbiamo concretizzare”

ZUGO – È stata un’ottima prima partita di playoff per il Lugano, ed anche se ad imporsi è stato lo Zugo all’overtime i bianconeri sono consapevoli di essersi fatti preferire sul ghiaccio per una porzione importante della sfida. La squadra di McSorley ha in particolare alzato il suo livello dal terzo tempo, ed avrebbe meritato maggior fortuna.

“La nostra partita mi è piaciuta per molti aspetti, abbiamo fatto tante cose bene e ci siamo costruiti delle opportunità per segnare, ma non siamo riusciti a concretizzare”, ha commentato Justin Abdelkader. “Loro si sono imposti in casa, ma è una serie di sette partite e sarà una battaglia, dunque guardiamo avanti e vogliamo continuare a giocare nella stessa maniera già a partire da domenica”.

Genoni è stato tra i protagonisti. Tu lo conosci bene, quanto è difficile giocare contro di lui?
“Sì, è stato piuttosto attivo anche con il suo bastone in un paio di circostanze… Avrebbe dovuto prendere un paio di penalità, mi chiedo se vengano ancora fischiati due minuti ai portieri oppure no. Sicuramente ha fatto delle parate importanti, sappiamo che è un buon portiere e dunque dobbiamo andare duramente sulla porta per rendergli la vita difficile. Per me è divertente giocare contro di lui, dobbiamo continuare con lo stesso gioco e verremo ricompensati”.

Hai subito trovato il gol ed abbiamo visto le tue emozioni nell’esultanza…
“È stato eccezionale! È divertente tornare a giocare qui come avversario, quello che porto sul ghiaccio è il mio gioco e non vedevo l’ora di affrontare questa serie dal momento in cui abbiamo battuto il Ginevra. Chiaramente conosco molti dei giocatori dello Zugo, ma questi sono i playoff e porterò il mio stile per aiutare la squadra a vincere”.

Un fattore lo hanno giocato le troppe penalità che avete preso, che hanno anche influenzato il momentum della sfida…
“Indubbiamente, dobbiamo stare lontano dal box dei penalizzati. Se ripenso alla partita avremmo potuto avere da parte nostra qualche powerplay in più, ma è così che hanno arbitrato stavolta e dunque guarderemo a noi stessi e cercheremo di giocare in maniera più intelligente. Lo Zugo ha un ottimo powerplay dunque dovremo tenere sotto controllo le emozioni, ma sono sicuro che possiamo proporre nuovamente lo stesso gameplan ed avere successo”.

C’è insomma tanta fiducia in vista di Gara 2, soprattutto ripensando al vostro terzo tempo…
“Penso che abbiamo giocato bene per buona parte della partita, ma sicuramente siamo riusciti ad alzare il livello dal terzo tempo ed anche nell’overtime abbiamo avuto delle buone chance. Ma siamo nei playoff e questo è il bello, la sfida non finisce con una partita ma sappiamo che sarà una lunga battaglia, ora torniamo a casa dai nostri tifosi che sicuramente porteranno dell’energia extra”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste