Social Media HSHS

Nazionale

Svizzera battuta ai rigori dalla Russia, ma da Krefeld arrivano tanti segnali positivi

I rossocrociati hanno mostrato nuovamente carattere e grande unità di squadra, dando battaglia ai russi e trovandosi in vantaggio sino a 3′ dal termine. Nuovamente in gol il bianconero Bertaggia

KREFELD – La Nazionale di Patrick Fischer non è riuscita a chiudere la Deutschland Cup imbattuta, ma anche domenica contro la Russia la giovane selezione rossocrociata ha fornito una buona prova, pur venendo infine superata per 4-3 ai rigori.

Confrontata con un avversario che a tratti ha saputo far valere un tasso tecnico superiore, la Svizzera ha ribadito di poter contare su elementi importanti con questo giovane gruppo, evidenziando carattere ed una grande unità.

In pista nuovamente con Nyffeler in porta – visto l’infortunio a Descloux – e forti di 13 attaccanti con il ritorno in pista di Luca Hischier, i rossocrociati si sono mossi bene sin dall’inizio, prendendo più velocemente ritmo rispetto a sabato nonostante molte penalità – e questo sarà un tema per tutto il match – abbiano spesso spezzettato il gioco.

Le occasioni più grandi della prima frazione sono capitate sui bastoni di Maillard e Hischier, quest’ultimo al tiro dopo ottimo disco recuperato da Müller dietro la porta avversaria. A rompere il ghiaccio è però stata la Russia, che ha dato il primo dispiacere a Nyffeler – prova positiva la sua – nel finale di periodo con un bel tiro al volo di Bryukvin.

Il pareggio è però arrivato immediatamente alla ripresa dal gioco, con Le Coultre autore di un pregevole wrap-around valso l’1-1. Nei cambi successivi la Svizzera ha poi spinto, trovando il primo vero momento di pressione della gara, ma ha visto il suo momentum ridimensionato da due interi minuti da passare in 3-contro-5.

Nel frangente gli elvetici si sono comportati ottimamente, ma qualche minuto più tardi la Russia ha punito un errore di Samuel Kreis, che in zona neutra ha calcolato male i tempi spianando la strada ad un 2-contro-1.

Con il passare dei minuti Fischer ha chiamato il timeout, con i suoi ad un nulla dal finire in doppio svantaggio ma salvati da un doppio palo russo. La Svizzera ha comunque reagito bene al momento di difficoltà ed ha gradualmente ritrovato il suo gioco, sino al bel pareggio di Tyler Moy ad inizio terzo tempo.

Cinque minuti più tardi è invece stato il bianconero Alessio Bertaggia a lasciare il segno, con un bel gol in powerplay che ha messo un punto esclamativo sul suo ottimo torneo. La Svizzera non è però riuscita a condurre in porta la vittoria, incassando il 3-3 Igumnov, che ha ribadito in rete dopo spettacolare azione personale di Voronkov.

Dopo un overtime appassionante – con la Svizzera che ha superato un nuovo boxplay – la Russia ha saputo farsi valere ai rigori, visto che sul fronte rossocrociato solamente Pius Suter è riuscito nell’esercizio.

È così arrivata una sconfitta nell’ultimo match di Deutschland Cup, ma la giovane selezione assemblata da Patrick Fischer ha saputo convincere per molti versi, evidenziando soprattutto quei tratti distintivi che tanto sono cari al coach. Questo, probabilmente, è stato il segnale più importante e promettente di queste prime uscite stagionali dei rossocrociati.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale