Social Media HSHS

Inline

Nell’inline il Malcantone vince ma non convince, Sayaluca sfortunato

davis

Non è sempre oro quel che luccica, infatti se è vero che il Malcantone ha conquistato la posta piena in palio contro i giurassiani del Courroux, bisogna ammettere che una prestazione maiuscola e convincente è molto diversa da quella mostrata dai ragazzi di Marzio Camponovo.

L’avversario, alquanto modesto, ha avuto il merito di crederci sin dall’inizio, andando in rete dopo appena 9 secondi e raddoppiando poco più di un minuto dopo. Ad accorciare le distanze ci ha pensato Yannick Ruspini, ma gli ospiti al settimo minuto si sono riportati a +2.

A quel punto l’estremo difensore malcantonese David Fontana ha pensato che 3 reti subite potessero bastare e ha immediatamente chiuso la classica saracinesca, mentre i giocatori di movimento hanno cominciato a macinare gioco, creandosi diverse occasioni da rete sfociate in un meritato pareggio al termine del primo tempo.

Nel secondo periodo Nakia Alberti e compagni hanno preso in mano le redini della partita, senza però riuscire a sbloccare il tabellone, fermo sul 3 a 3 anche dopo 40 minuti. Appena nel terzo tempo il Malcantone è riuscito a fare la differenza, complice il nervosismo tradotto in penalità sul conto degli ospiti. Alla bellissima rete di Alessandro Müller, abile rifinitore di un’azione corale da manuale, ha fatto eco quella di Alan Baggiolini, difensore puro e crudo autore però di una sorprendente doppietta.

Scardinato l’apparato difensivo giurassiano, invece di infierire o addormentare l’incontro, i ticinesi hanno mollato la presa, concedendo la reazione degli ospiti, perfettamente gestita da David Fontana, che con una serie di parate spettacolari ha annichilito gli sforzi del Courroux. All’ultima sirena, un 7 a 3 che parla chiaro, ma dice poco. Nasconde infatti la sufficienza con la quale il Malcantone ha giocato gran parte dell’incontro.

Scenario post apocalittico per il Sayaluca di Bobo Bernasconi, uscito sconfitto con un secco quanto bugiardo 6 a 0 dalla Realsport Arena di Givisiez. Una partita stregata per i luganesi, che perseguitati dalla sfortuna non sono riusciti ad infilare nemmeno una volta sull’arco di tutto l’’incontro il portiere avversario.

“Partita strana, in tutti questi anni non ho mai vissuto nulla di simile” ammette sbalordito l’allenatore Bernasconi, che di inline hockey ne ha masticato parecchio, ma che assicura “abbiamo giocato bene, meglio del Givisiez, ma la pallina semplicemente non voleva entrare”.

Rimasta a reti inviolate sino al 42esimo minuto, dopo l’ennesimo palo (o era un’asta?) colpito dai ticinesi, la partita si è sbloccata in favore dei friborghesi, che hanno in seguito sofferto l’orgogliosa ma sterile reazione degli ospiti. Così a cavallo del 50esimo minuto è arrivato anche il raddoppio e la terza rete dei padroni di casa.

La parola fine è arrivata già a 6 minuti dal termine, quando il capitano Martino Leidi è stato penalizzato per 5 minuti per un’entrata pericolosa ai danni di un friborghese. Speranze affossate e altre 3 reti subite, a rendere tennistico un risultato troppo severo e bugiardo per questa partita molto avvincente ed equilibrata.

Risultati, programma e classifiche su www.fsih.ch.

Tra le donne esordio completamente mancato per le ladies del Novaggio, che in casa hanno subito la legge delle campionesse svizzere in carica del Courroux, sbarazzatesi facilmente delle ticinesi con un secco 8 a 1.

Nel campionato di prima lega, doppia sconfitta casalinga per i Rangers Lugano Sorengo, che per ovviare ai problemi di contingente stanno schierando diversi juniores, che si spera crescano in fretta per stare al passo degli avversari in questo che si preannuncia un campionato complicato per i luganesi. Doppia vittoria invece per i Novaggio Twins, che si presentano come la squadra da battere.

Che sia l’anno buono per fare il salto di categoria? Bene anche Paradiso Tigers e Sayaluca II, entrambi vincenti lo scorso fine settimana. Esordio facile facile anche per gli juniores del MGI Malcantone Novaggio/Twins di Silvio Signorini, che hanno battuto gli austriaci del Wolfurt sul punteggio di 16 a 6.

Mentre si scartano gli ovetti e si squartano i capretti, da venerdì 3 a lunedì 6 aprile 2015 alla pista La Sguancia di Paradiso, si svolge il tradizionale torneo Pasquale che coincide quest’anno con i 30 anni della società organizzatrice del Paradiso Tigers. Gli auguri sono tutti per loro e per tutti quanti è un motivo in più per festeggiare questo anniversario, in una conviviale cornice di concerti e grigliate.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline