Social Media HSHS

Inline

Nella categoria novizi dell’inline hockey il Novaggio aggancia il Vedeggio

Continua la serie positiva del Novaggio Twins di Alyoscia Ruspini e Stefano Iori. Nel big match dello scorso fine settimana, i Twins hanno avuto la meglio sul Vedeggio di coach Tomasi. “Eravamo motivatissimi, ma troppo affaticati per tenere il ritmo del Novaggio”, queste le parole di un tutto sommato soddisfatto Tomasi, che riconosce sia l’impegno dei suoi ragazzi, che la superiorità del Novaggio.

Dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, in cui gli ospiti del Vedeggio hanno sciupato parecchie occasioni da rete, è venuta fuori la maggior freschezza dei padroni di casa, che hanno però dovuto fare i conti con Mattia Gallivanone, l’estremo difensore del Vedeggio, che ha sfoderato il classico partitone farcito di big saves spettacolari e parate impossibili.

Avanti per 5 a 3 al termine del secondo tempo, il Novaggio si faceva recuperare dalle prodezze di uno scatenato Julien Barman, prima di colpire ancora con il duo incontenibile, Samuele Devittori e Tommaso Ruspini, autori insieme di ben 7 delle 8 reti dei malcantonesi. Nel frattempo il portiere del Novaggio, Marco Ruspini, chiudeva la saracinesca, sinonimo di 8 a 5 finale per i Twins.

Da una parte sono contento della reazione mostrata quando ci hanno recuperato”, ci spiega l’assistente allenatore Alyoscia Ruspini, che rammaricato adduce “ma farsi recuperare ben 3 volte in una partita non va proprio bene”.

Infatti, intende lavorare maggiormente sul mentale e sulla condizione fisica. Una bellissima partita che regala 3 punti al Novaggio, che così raggiunge il Vedeggio al secondo posto in classifica.

Partita avvincente anche quella che ha visto il Sorengo di Jurajj Franko inclinarsi davanti ai fortissimi austriaci del Wolfurt, al loro esordio stagionale nel campionato svizzero. Dopo la partenza a razzo degli ospiti ci è voluta la doppietta di Emiliano Hall Carrillo per rimettere in carreggiata i ticinesi, che però a partire da metà incontro hanno cominciato a litigare oltremodo con il gol, sciupando un numero importante di occasioni.

Gol sbagliato, gol subito: si declina così un tristemente noto aforisma sportivo, che anche questa volta ha dimostrato tutta la sua verità. Il Wolfurt infatti non si è fatto pregare e ha punito i padroni di casa sul punteggio finale dal sapore un po’ bugiardo di 4 a 11. “Complimenti all’avversario, molto corretto” si confida coach Franko, che si soddisfatto aggiunge: “si cominciano a vedere i frutti del nostro lavoro”.

Nella categoria juniores, dopo averla sfiorata a più riprese, è finalmente arrivata la prima vittoria per il Capolago di Michele Fontana: “dopo 3 sconfitte, i ragazzi si sono meritati questi 3 punti”.

Contro il Vedeggio di Gianluca Perucconi, i Flyers sono partita alla grande portandosi sul 0 a 4 dopo appena 12 minuti. La reazione non si è fatta attendere, ma complice la poca precisione al tiro e il crescente nervosismo, tramutatosi in penalità evitabili, Patrick Perucconi e compagni non sono riusciti a riagganciare gli avversari. Solo nel periodo conclusivo sul 2 a 8 per il Capolago, Enea Tallone e Gionata Nessi hanno suonato la carica, spronando i compagni ad un’incredibile rimonta, spezzata solo dalla sirena finale che inchiodava il punteggio sul 6 a 8 finale.

“Positiva l’attitudine dei ragazzi, che ci hanno creduto fino alla fine, mantenendo l’identità di gioco che stiamo sviluppando dall’inizio della stagione”, ci spiega coach Perucconi.

Tutto facile, invece, per gli juniores di Andrea Giovetto, che sabato nel Palamondo di Cadempino hanno bistrattato il Bassecourt sul punteggio senza appello di 17 a 3. In questo girone dominato dal Rossemaison, il Sayaluca conferma il suo secondo posto in classifica.

Prima vittoria anche per i kids del Paradiso Tigers, che nella Tigers Arena hanno avuto la meglio sui Twins di Novaggio per 5 a 4, al termine di un incontro tanto combattuto quanto spettacolare, vinto dai moltissimi sorrisi stagliatisi sul volto dei futuri campioni di entrambe le squadre!

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment

Altri articoli in Inline