Social Media HSHS

Nazionale

La Svizzera batte di nuovo la Lettonia, ora si attendono tagli e parecchi innesti

La squadra di Patrick Fischer trova la quinta vittoria in sei partite di preparazione, e si appresta ora a cambiare faccia in maniera importante. In arrivo i tagli per consentire gli innesti da Zugo, Zurigo e dalla NHL

WEINFELDEN – Si è chiusa con una doppia vittoria sulla Lettonia la prima parte della preparazione della Nazionale svizzera ai Mondiali, ma sarà la prossima settimana ad essere particolarmente importante in vista del primo ingaggio in calendario ad Helsinki il 14 maggio.

Con la finalissima tra Zugo e ZSC Lions che si concluderà domenica sera, ed il contemporaneo termine della regular season NHL, la rosa a disposizione di Patrick Fischer cambierà in maniera importante già con tagli e convocazioni previsti nella giornata di lunedì. Solo una parte della rosa – probabilmente meno della metà – vista all’opera in questo weekend a Weinfelden verrà infatti confermata, ed il livello promette di alzarsi ulteriormente per gli ultimi impegni amichevoli nell’ambito dei “Beijer Hockey Games”.

In attesa degli importanti innesti – e chissà che presto non arrivi pure Roman Josi, visto che è verosimile pronosticare un’eliminazione dei Predators per mano degli Avalanche – la Nazionale ha trovato la quinta vittoria in sei partite di preparazione, imponendosi per 3-1 nonostante un match in cui si è visto ritmo solamente a tratti.

Con una formazione confermata e l’inserimento di Reto Berra tra i pali la Svizzera ha infatti faticato ad ingranare nel primo periodo, quando sono stati i lettoni a farsi preferire piuttosto nettamente. I rossocrociati si sono resi pericolosi solo con una deviazione di Ambühl, ma è dal periodo centrale che si è messo più ritmo nelle gambe ed è di conseguenza arrivato il gol di Thürkauf, abile nell’insaccare dopo incursione di Heim.

La sfida è stata “spezzata” dalla penalità di partita rimediata al 31′ da Alatalo (colpo con la punta del bastone), ma nel successivo boxplay di 5 minuti Berra ha corso pochi pericoli. Anzi, al rientro dalla penalità Riat è partito in contropiede e tutto solo ha infilato il 2-0, dando così alla sfida una direzione più marcata.

Nel terzo tempo la Svizzera è poi andata ancora vicino alla rete con un palo di Thürkauf prima dell’unico gol lettone firmato da Sejejs, seguito dalla segnatura a porta sguarnita dell’attaccante bianconero che ha così firmato la personale doppietta confermandosi tra i migliori sull’arco di questa fase di preparazione.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale