Social Media HSHS

Inline

Nell’inline crolla il Malcantone, benino Sayaluca e Novaggio

Un fine settimana in chiaroscuro per le ticinesi impegnate nel massimo campionato svizzero di LNA. Recatosi nella tana del campione svizzero in carica del Rossemaison privo dei suoi portieri titolari, il Malcantone di Renzo Ricci ha perso le speranze già dopo i primi 20 minuti di gioco, terminati su un pesante parziale di 6 a 0 in favore dei giurassiani.

Il resto è stata una pura operazione di maquillage conclusasi su un raccapricciante 19 a 1. Tempo di schiacciare il bottone “reset” e ripartire dal Bienne 90, avversario di turno sabato prossimo alle 17.00 in quel di Bienne.

Nel “Doppelspiel” in trasferta del Sayaluca, sabato gli uomini di Gracco Barberis sono riusciti a sconfiggere il Bienne 90 dell’imperiale Fabian Rüfli. Una partita tesissima e di rara intensità, sempre in bilico fino all’ultimo minuto, quando una zampata del solito Raffaele Meli ha regalato i tre punti ai ticinesi, fissando il punteggio finale sul 8 a 7.

Domenica contro il Rothrist, una pessima entrata in materia è stata fatale al Sayaluca, che si è trovato ad inizio del periodo centrale sotto per 4 a 0! La rimonta è stata avviata da un ritrovato Davide Sundermann, che però si è dovuto arrendere alla solidità difensiva del Rothrist che è riuscito alla bene meglio a “scodellare” l’incontro sul 5 a 3 finale in proprio favore.

Primi punti persi per il Sayaluca, che resta comunque in testa alla classifica. Prossima fatica, la bestia nera dei luganesi, il sontuoso Bienne Seelanders, da scardinare sabato prossimo di nuovo in trasferta alle 16.30. “Cercheremo di scacciare le nostre paure” così coach Barberis.

Spreca tanto, forse troppo, il Novaggio Twins di Elvis Ciccone, che contro il Givisiez si è dovuto accontentare di un “misero” punticino. Guidati dal coach Rigolet, i friborghesi hanno un assetto difensivo e offensivo di tutto rispetto e si collocano tra le favorite di questo campionato 2018. È altresì vero però che sabato sulla pista di Novaggio si sono visti soprattutto i Twins.

Aggressivi e sempre pronti a spingere sull’acceleratore, i ticinesi hanno fatto la partita, mettendo in serie difficoltà i friborghesi, che si sono limitati a “spazzare” via la pallina dalla propria difesa. Come spesso succede alle squadre di esperienza, è bastata una manciata di ripartenze incisive e quel irresistibile capacità di sfruttare gli errori altrui per permettere al Givisiez di restare a galla sino al termine dei tempi regolamentari.

Ai supplementari, ci ha pensato invece il portierino dei malcantonesi, Damien Giubbini a salvare la baracca, mentre ai rigori i friborghesi si sono mostrati più freddi e abili del Novaggio (in rete solo con Alessio Antonietti), che si è così dovuto arrendere sul punteggio finale di 4 a 5. Prima trasferta dell’anno per i Twins, sabato 14 aprile alle 17.00 sulla pista del temibile Rothrist, che grazie a 3 linee equilibrate e diversi giovani affamati di vittoria si trova al terzo posto in graduatoria.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline