Social Media HSHS

Inline

Nel mondo dell’inline hockey squadre ticinesi sugli scudi nell’ultimo fine settimana

L’ultimo fine settimana giocato a porte chiuse è stato anche il più ricco di reti ed emozioni dall’inizio della stagione regolare. Dai kids agli juniores, passando dai mini e i novizi, in tutte le categorie, giocatori e allenatori hanno dato il meglio di sé, contribuendo a forgiare delle sfide particolarmente equilibrate e contese.

Nella categoria novizi, il Novaggio Twins ha flirtato a lungo con la vittoria contro gli austriaci del Wolfurt. Marco Ruspini e compagni hanno disputato una partita maiuscola e ben contenuto le sferzate offensive degli austriaci. Non sono però bastate le 4 reti di Samuele Devittori per evitare l’aggancio degli ospiti a pochi minuti dal termine e la beffa al terzo minuto dei supplementari, sinonimo di vittoria per 7 a 8 del Wolfurt.

Anche nella sfida tra Capolago e Sayaluca non sono bastati i tempi regolamentari per determinare un vincitore. Sotto per 5 a 8, i Capolago Flyers di Marco Larghi sono riusciti a rimontare i cugini del Sayaluca nel periodo conclusivo finito sul 12 a 12. Dopo un supplementare a reti inviolate, la decisione è arrivata al termine della serie di rigori vinta dagli ospiti del Sayaluca, grazie alla rete decisiva firmata da Denny Vassalli.

Sempre sabato, ma nella categoria juniores, i Rangers Vedeggio hanno ospitato i giurassiani del Bassecourt. Al 57esimo di una partita giocata sul filo del rasoio, i giovani luganesi hanno agguantato il pareggio grazie alla terza rete personale di Julien Barman. Con la testa nei supplementari e a meno di un minuto dal termine, è arrivata la rete-beffa del Bassecourt, che ha inchiodato il punteggio sul 7 a 8 finale. Settima sconfitta in altrettante partite per questi generosi Rangers, ma il bicchiere resta mezzo pieno. “Peccato, è mancata un po’ di fortuna” ci spiega coach Perucconi, che riferendosi ai suoi ragazzi adduce “con tutto quello che stanno facendo, meriterebbero la gioia della vittoria”.

Domenica sono scesi in campo i mini e anche qui le sfide sono state decise da piccoli dettagli. I Twins di Novaggio sono riusciti ad imporsi sugli ospiti del Vedeggio al termine di una partita altamente spettacolare e di rara intensità dominata dai portieri. “È stata la miglior partita della stagione” soddisfatto, nonostante la sconfitta, Marc Gaia, coach del Vedeggio.

Sotto per 3 a 4 a 7 minuti dal termine, il Novaggio di Davide Tedoldi è riuscito a ribaltare la situazione nei minuti conclusivi e vincere per 6 a 4, grazie anche ad una stratosferica Fiona Bleeke, autrice di 4 reti. “È stata una gran partita, complimenti al Vedeggio!” queste le parole di coach Tedoldi, esempio di sportività verso gli sconfitti. Nell’altra sfida della categoria mini, il Capolago ha sconfitto sul punteggio risicatissimo di 5 a 4 il Sorengo di Lorenzo Telleschi, grazie anche al poker messo a segno dallo scatenato Josh Campana. Una vittoria, che premia il lavoro di formazione in seno al movimento giovanile in costante crescita del Capolago.

Hanno avuto meno fortuna gli juniores del Capolago di Michele Fontana, che si sono inclinati sul punteggio di 6 a 1 contro La Neuveville. Dopo un primo tempo equilibrato e conclusosi sull’1 a 1, i ticinesi hanno pagato a caro prezzo i 26 minuti di penalità iscritti a referto. “Così, non si vincono le partite” si confida uno sconsolato coach Fontana, che si appresta ad ospitare, sabato alle 18.00 il fortissimo Sayaluca.

A concludere questo spettacolare fine settimana di skater hockey, la sfida dei quarti di finale di coppa Svizzera juniores tra Sayaluca e Rossemaison. Domenica pomeriggio il Palamondo di Cadempino si è fatto teatro di una delle migliori partite di skater hockey dell’anno. Un incontro duro, ma corretto, perfettamente gestito dal duo arbitrale Biaggi-Cali, che non ha mai lasciato il nervosismo rovinare quest’attesissima sfida.

Sotto per 4 a 2, capitan Bielli e compagni sono riusciti a risalire la china, anche se alla fine, a spuntarla sono stati gli ospiti giurassiani, che si sono guadagnati l’accesso alla semifinale sul punteggio di 5 a 6.

Mentre i giocatori attivi cominciano a scalpitare per l’imminente inizio delle competizioni, a partire da subito il pubblico potrà di nuovo assistere alle partite di skater hockey. Motivo in più per consultare il sito della Federazione Svizzera di Inline Hockey, www.fsih.ch, e recarsi a bordo pista per sostenere a squarciagola i propri beniamini e tornare a celebrare l’aspetto più umano dello sport: la condivisione delle emozioni.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment

Altri articoli in Inline