Social Media HSHS

Inline

Inline: Sayaluca e Novaggio Twins, buona la prima!

Fair-play anche in semifinale di play-off

È stato un fine settimana da incorniciare per le squadre ticinesi impegnate nei play-off per il titolo. Sabato tra le mura amiche del Palamondo di Cadempino, il Sayaluca di Viero Foglia è riuscito ad avere la meglio sul Givisiez in gara 1 delle semifinali di LNA al meglio delle 3 partite.

Niente è facile a questi livelli, e così neppure il 3-0 maturato nel primo periodo è bastato per mettere ko i friborghesi, che si sono svegliati nel periodo centrale risalendo la china fino al pareggio. Una penalità di 5 minuta inflitta a Davide Sundermann per un check pericoloso ai danni di suo fratello Fabrizio Sundermann in forza al Givisiez, ha rischiato di compromettere le sorti dell’incontro. Ed invece, ci ha pensato Pietro Fassora, nel suo esercizio preferito, le reti in box play, a riportare avanti i suoi.

Ma i friborghesi hanno continuato a crederci e così, a 6 minuti dal termine è arrivato il meritato pareggio, 4 a 4. Tensione alle stelle e pallina che scotta… le condizioni ideali per Aron Fassora, specialista dello spettacolo sul filo del rasoio, che al termine di un dialogo con Michele Crivelli, ha lasciato partire un “polsino nel sette” imprendibile, facendo esplodere di gioia il Palamondo.

Non contento, Aron Fassora si è ripetuto 2 minuti dopo, con lo slap della sicurezza, infilatosi anch’esso con precisione chirurgica nell’angolino alto alla destra del portiere friborghese. Alla fine un 6 a 4, che alza le quotazioni dei ticinesi, ormai ad un passo dalla finalissima. “Questa vittoria ci ha fatto bene, perché all’inizio eravamo troppo sicuri di vincere e avendo rischiato di perdere ci siamo rimessi con i piedi per terra, il che ci servirà per restare concentrati anche in gara 2 a Givisiez” commenta il match-winner Aron Fassora.

Tutto facile, forse troppo, per le ladies del Novaggio Twins, che in casa hanno sconfitto nettamente le donne del La Baroche nella prima partita di finale del campionato Svizzero, sul punteggio di 13 a 3. Grazie alla doppietta in entrata, firmata Simona Teggi, le malcantonesi hanno potuto sfogare tutto il proprio talento infliggendo un parziale pesantissimo di 6 a 0 al termine del primo tempo.

Le campionesse europee 2014 hanno continuato a macinare gioco, lasciando pochissimo spazio alle giurassiane ed ipotecando così la conquista del quinto titolo di campionesse Svizzere in 9 anni. Il primo match ball si giocherà questo sabato a Fontenais, nel canton Giura, dove il La Baroche dovrà fare un piccolo miracolo se vorrà rovinare la festa a queste motivatissime ticinesi!

Buona la prima anche per i maschietti del Novaggio, che in gara 1 della semifinale per la promozione in LNB hanno superato il Lenzburg sul punteggio di 3 a 1, al termine di un incontro molto combattuto e rimasto in bilico fino al terzo tempo, quando gli uomini di René Wegmüller hanno operato l’affondo decisivo.

Scivolano invece in seconda lega i Rangers Lugano Sorengo, che hanno perso la serie di play-out al meglio delle 5 partite contro il La Broye II. Il prossimo fine settimana, ricordiamoci di stringere i pugni ai novizi del Capolago, i campioni ticinesi in carica, che saranno impegnati nelle finali svizzere, previste a Rossemaison.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline