Social Media HSHS

Lugano

Il Lugano lascia la Germania con una vittoria incoraggiante

Nel 6-3 dei bianconeri sui Nürnberg Ice Tigers si sbloccano sia Granlund che Kaski e la squadra di McSorley trova finalmente concretezza offensiva

© Nürnberg Ice Tigers

Il Lugano lascia la Germania con una vittoria incoraggiante

LUGANO – NÜRNBERG ICE TIGERS

6-3

(0-1, 3-1, 3-1)

Reti: 1’33 Fox 0-1, 21’53 Marco Müller 1-1, 29’12 Carr 2-1, 35’55 Arcobello 3-1, 37’34 Schmölz 3-2, 46’18 Kaski 4-2, 50’06 Werder 5-2, 55’53 Granlund 6-2, 59’41 Ustorf 5-3

Penalità: Lugano 8×2′, Nürnberg 5×2′

Assenti: Alessandro VillaTroy JosephsRaphael HerburgerNicolò UgazziJari Näser (a riposo), Julian Walker (infortunato), Thibault FattonDavide Fadani (Rockets)

STRAUBING – Il Lugano torna dal weekend in Germania con una vittoria e una sconfitta, trovando finalmente qualche bel segnale contro i Nürnberg Ice Tigers. Nel pomeriggio di domenica la squadra di McSorley ha infatti battuto la compagni tedesca per 6-3, trovando anche quelle reti che nelle precedenti uscite – tranne che per la sfida ai Rockets – non era stata in grado di mettere a segno.

Con altre modifiche alla formazione per quanto riguarda l’assetto offensivo, ma senza cambiare l’asse dei centri (con quindi la conferma di Granlund nel ruolo e spostato in prima linea) e con Schlegel in porta, Arcobello e compagni hanno chiuso il primo periodo sotto di una rete, riuscendo a ribaltare la situazione nel terzo centrale.

Marco Müller, Carr e Arcobello in sequenza hanno portato la squadra sul 3-1 (prima di incassare il 3-2 degli Ice Tigers) per poi allungare ancora in maniera decisiva nel periodo conclusivo.

Dapprima è Kaski con un incursione in profondità a segnare il 4-2 e la sua prima rete con la nuova maglia, Werder trova il 5-2 e nel finale c’è la prima gioia anche per Granlund con il 6-2 con una bella azione in combutta con Thürkauf. Nei secondi finali gli Ice Tigers definiscono il risultato con il 6-3 di Ustorf.

Nelle due partite in terra tedesca il Lugano ha confermato i punti su cui lavorare, tenuta difensiva e concretezza offensiva, con la sfida agli Ice Tigers che ha perlomeno regalato fiducia alla squadra e ai giocatori con le prime reti trovate dopo la partita contro i Ticino Rockets.

Il prossimo impegno per i bianconeri è previsto sabato 27 agosto alla Cornèr Arena con la partita contro il Tiroler Wasserkraft, prima della cerimonia di ritiro della maglia di Raffaele Sannitz.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Lugano