Social Media HSHS

Interviste

Eggenberger: “Spero di decidere presto il mio futuro, ambisco ad un ruolo importante”

L’attaccante dopo la sfida della Gottardo Arena: “L’Ambrì con il passare dei minuti ha iniziato a battagliare, ad andare dove il disco fa male e ha gestito meglio certe situazioni nelle zone nevralgiche del ghiaccio”

RAPPERSWIL – Può guardare alla sfida della Gottardo Arena con un certo rammarico il Rapperswil, uscito battuto da un combattuto match contro l’Ambrì Piotta in cui sono stati i sangallesi a mostrare le cose migliori.

La sensazione insomma è che dal punto di vista dei Lakers quella di sabato era una partita che non si sarebbe dovuta perdere, come confermato dall’attaccante Nando Eggenberger: “Credo proprio di sì, eravamo arrivati con l’intenzione di vincere, ma l’Ambrì con il passare dei minuti ha iniziato a battagliare, ad andare dove il disco fa male e ha gestito meglio certe situazioni nelle zone nevralgiche del ghiaccio”.

Dopo un primo tempo dominato, l’impressione era che sareste tornati a casa tranquillamente con la vittoria. Cosa è cambiato?
“L’Ambrì in casa è comunque sempre forte, davanti ai due slot è stato migliore di noi. Il loro portiere ha troppo spesso avuto la visuale libera e ha potuto bloccare i nostri tiri abbastanza facilmente. Non gli abbiamo reso la vita così difficile. La differenza è stata in definitiva questa”.

Come giudichi la tua stagione sin qui?
“Ho avuto un buon inizio. L’ultima settimana è andata pure bene, mentre in precedenza ho avuto un periodo un po’ difficile. I dischi non sono più entrati in rete, ho dovuto ritrovare un il mio gioco. Adesso sento che va meglio e sto facendo un passo in avanti”.

Sei a scadenza di contratto, ti sei dato una deadline per prendere una decisione? (L’Ambrì sarebbe interessato ai suoi servizi ndr)
“Non ne ho fissata una, ma credo che sarebbe bello per me e un po’ per tutti arrivare a una soluzione. È qualcosa che frulla nella mia testa, vorrei mettermi tutto alle spalle, firmare un contratto e potermi concentrare esclusivamente sull’hockey e non su altre faccende”.

In base a cosa deciderai, le prospettive contano più dei soldi?
“Direi proprio di sì. Sono ancora giovane, per me è importante ricevere tanto ghiaccio ed avere la possibilità di assumere un bel ruolo all’interno di una squadra al fine di progredire. È l’aspetto decisamente più importante e sto cercando appunto la soluzione ideale in questo senso”.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste