Social Media HSHS

NHL

Chicago sale a quota 22 vittorie, in ottima forma Stars e Wild

6914110507_b4046e8675_z

Poche novità da segnalare rispetto ad una settimana fa nella Western Conference. Si confermano in estrema forma Ducks e Hawks, anche se questi ultimi hanno rischiato di subire la prima sconfitta stagionale da zero punti in più di un’occasione nelle ultime settimane. Negli ultimi otto incontri disputati, Chicago ha ottenuto spesso vittorie importanti ma con risultati estremamente risicati.

La prima sconfitta stagionale da zero punti era nell’aria, ma ancora non è arrivata. Nemmeno contro i Red Wings di Damien Brunner, in vantaggio sino a due minuti dalla terza sirena e beffati da un Patrick Kane lesto ad approfittare di un assist al bacio di un compagno. Sfida che si è decisa ai rigori e che ha nuovamente premiato la squadra dell’Illinois, ora a quota 22 match a punti (nove vittorie consecutive!). Ecco la rete decisiva agli shootout, messa a segno da Patrick Kane.

Decisivi per l’esito della sfida sono risultati nuovamente gli estremi difensori. Gli Hawks hanno recuperato l’infortunato Crawford, il quale ha messo sul ghiaccio una prestazione con la P maiuscola. Molto bene anche Jimmy Howard. Il portierone di Detroit è riuscito a mantenere in vantaggio i suoi grazie a diversi interventi decisivi durante tutto l’arco della sfida. Con questo punticino ottenuto i Detroit Red Wings salgono a quota 24 punti in graduatoria, raggiungendo l’ottavo posto a pari punti con St. Louis, Minnesota e Dallas.

A proposito di Dallas, gli Stars hanno fatto loro la sfida giocata domenica contro i Blues, confermando il proprio ottimo periodo di forma. St. Louis d’altro canto ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra estremamente incostante, tanto che nelle ultime nove uscite i Blues hanno vinto cinque partite e ne hanno perse quattro. 4-1 in risultato finale al termine di una sfida discreta sul piano del gioco.

6413551671_eee53606c2_z

Partita avara di emozioni quella andata di scena in Ohio tra Blue Jackets e gli Avalanche di Matt Duchene. Sfida che si è decisa al supplementare grazie ad una rete di Anisimov che ha regalato la vittoria a Columbus. Match di bassissimo livello, giocato da due squadre che stanno disputando una stagione davvero tribolata. I Jackets si trovano infatti ultimi in regular season e Colorado non brilla di certo con i suoi venti punti in venti incontri giocati. Da segnalare che per gioco mostrato e per punti ottenuti, i Columbus Blue Jackets sono in fase di miglioramento da qualche partita a questa parte. Negli ultimi tre incontri i Jackets hanno ottenuto punti in tutte e tre le sfide giocate, giungendo a quota sedici punti in classifica, quattro in meno di Oilers, Avalanche e Flames.

Per quanto riguarda i canadesi, i Canucks proprio non ne vogliono sapere di trovare continuità nei risultati. Dopo aver sconfitto i Los Angeles Kings sabato sera, sono caduti in casa dei modestissimi Calgary Flames (4-2). Sven Bärtschi è stato schierato per 13 minuti ed è uscito dal ghiaccio con un bilancio di -1. A difendere la gabbia di Vancouver è stato scelto Roberto Luongo, autore di 21 parate su 24 tiri.

Molto bene i Minnesota Wild, con gli acquisti messi a segno durante il mercato estivo che stanno portando i loro frutti. Zach Parise e compagni hanno sconfitto gli Edmonton Oilers per 4-2, assicurandosi il sesto posto in classifica con 24 punti in totale.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL