Social Media HSHS

Mondiali 2013

La Svizzera cala il settebello e conquista il girone!

nino(wikimedia commons)

STOCCOLMA – Continua a gonfie vele l’impressionante cammino a questi Mondiali della Nazionale svizzera, che nell’ultima partita del girone ha conquistato la settima vittoria consecutiva battendo con un comodo 4-1 una Bielorussia che non aveva più niente da chiedere a questo torneo. I tre punti permettono agli uomini di Simpson di staccare definitivamente il Canada e regalano agli elvetici il primo posto nel girone, sinonimo di quarto di finale tra la vincente della sfida serale tra Norvegia e Repubblica Ceca.

Dopo un primo tempo largamente dominato ed impreziosito dalla stupenda marcatura di Josi – davvero impressionante in questa rassegna iridata il giovane ex-Berna – e da alcune decisive parate di Berra, gli svizzeri si sono un po’ spenti, forse perché già appagati, permettendo nei secondi 20’ agli avversari di riacquistare fiducia.

Diverse penalità evitabili ed un gioco piuttosto approssimativo hanno infatti messo sotto pressione l’estremo difensore svizzero, mentre in attacco le azioni si susseguivano in maniera molto meno fluida rispetto alle ultime brillanti uscite.

Logica conseguenza, in avvio del terzo periodo i bielorussi sono poi pervenuti al pareggio, approfittando di un pasticcio sull’asse Von GuntenBerra e riaprendo dunque l’incontro. I rossocrociati, punti nell’orgoglio, hanno però prontamente reagito ed hanno schiacciato la formazione dell’est nel suo terzo difensivo.

Sotto il fuoco di una vera e propria sassaiola il giovane Belinski ha avuto modo di distinguersi, mantenendo i suoi sull’1-1 grazie a diversi interventi strepitosi come quelli su Ambuhl e Niederreiter. La resistenza bielorussa è però ceduta al 50’59, quando in power play Bieber ha concretizzato l’ennesima stupenda cavalcata di Roman Josi, regalando ai suoi il prezioso 2-1.

Stordita dal nuovo vantaggio svizzero la compagine dell’est ha momentaneamente mollato la presa, permettendo così a Walker di realizzare il suo primo gol mondiale, bissato poi pochi minuti dopo dalla doppietta messa a segno a porta sguarnita che ha fissato il risultato sul 4-1 finale.

La partita di oggi è di nuovo servita a dimostrare che la Nazionale è molto maturata e che è in possesso di grande carattere. Dopo avere a lungo dominato è infatti stata capace di reagire con prontezza alla marcatura degli avversari, capacità che mancava maledettamente in passato. Oltre che a fungere da grande fonte d’orgoglio, il primo posto permette di evitare gli spauracchi Canada e Svezia, che saranno costretti a contendersi un posto nelle semifinali in un incontro che già si annuncia scoppiettante.

Dopo questa ennesima prova di forza i ragazzi di Simpson possono davvero cominciare a sognare in grande, in attesa di scoprire il loro avversario dei quarti di finale.

[youtube id=”A1FUWTxOIsY” width=”620″ height=”360″]

Reto è uno studente in economia e grande appassionato di hockey a 360 gradi, si occupa delle partite dei biancoblù e della sezione dedicata alla Nazionale.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Mondiali 2013