Social Media HSHS

Nazionale

Un superstizioso Carter Hart messo in difficoltà dal rossocrociato Matteo Ritz

BUFFALO – Scena decisamente particolare quella andata in scena nella prima pausa della sfida U20 tra Svizzera e Canada.

Il portiere rossocrociato Matteo Ritz ha infatti fatto di tutto per cercare di mettere i bastoni al collega Carter Hart, che per superstizione vuole sempre essere l’ultimo giocatore a lasciare il ghiaccio.

Ritz è però rimasto intenzionalmente sul ghiaccio con la scusa di effettuare alcuni esercizi di riscaldamento, impedendo di fatto ad Hart di tornare negli spogliatoi. Quest’ultimo ha aspettato i minuti necessari per evitare di andare contro la sua superstizione, ed ha infine potuto riguadagnare gli spogliatoi.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale