Social Media HSHS

NHL

Tutte le squadre NHL presentate da HSHS: Detroit Red Wings

wings

A partire dall’8 ottobre ricomincerà lo spettacolo della NHL, con quattro partite che daranno il via ufficialmente al campionato più bello del mondo.

I campioni in carica dei Los Angeles Kings celebreranno la vittoria della loro seconda Stanley Cup affrontando nel primo match i San Jose Sharks, andati ad un nulla dall’eliminarli nel primo turno degli scorsi playoff, quando erano in vantaggio nella serie per 3-0. L’altra finalista, i New York Rangers, dovrà invece aspettare fino al 9 ottobre per tornare sul ghiaccio, con la franchigia di Manhattan che sarà ospite dei St. Louis Blues.

Anche quest’anno HSHS vi proporrà la presentazione di tutte e 30 le franchigie della NHL, con degli articoli riassuntivi che ci accompagneranno sino a fine settembre. Il nostro intento è quello di riassumere i movimenti di mercato e le ambizioni di ogni squadra analizzandone i reparti difensivi, d’attacco ed i portieri a disposizione. Buona lettura!

La scorsa stagione gli infortuni si sono messi sul percorso dei Detroit Red Wings ma, nonostante questo, le difficoltà incontrate in regular season non hanno impedito loro di conquistare quelli che sono stati addirittura i 23esimi playoff consecutivi, dato che coincide con il record assoluto per quanto riguarda qualsiasi squadra professionista nelle quattro leghe nordamericane (NHL, NBA, MLB, NFL).

Nel post season i Red Wings sono però stati liquidati velocemente in cinque partite dai Boston Bruins, inducendo il GM Ken Holland ad affermare di non essere per nulla soddisfatto dei risultati, specialmente nel contesto di una città nota come “Hockeytown”. Così nel corso dell’estate la franchigia ha cercato di rinforzarsi soprattutto dal punto di vista difensivo, obiettivo che non è però stato raggiunto come si avrebbe voluto, dato che nessuno dei migliori free agents in retrovia ha deciso di firmare a Detroit.

Iniziando però la nostra panoramica osservando il reparto offensivo, l’attacco dei Wings ruoterà nuovamente attorno al capitano ed ex giocatore dello Zugo, Henrik Zetterberg, il quale dividerà con la superstar Pavel Datsyuk le maggiori responsabilità in avanti… Senza dimenticare però l’astro nascente Gustav Nyquist, una delle principali ragioni che hanno permesso alla squadra di qualificarsi ai playoff lo scorso anno.

Per quanto riguarda gli infortuni, la scorsa stagione la terribile coppia DatsyukZetterberg riuscì a giocare solamente 45 partite, permettendo ai giovani nell’organizzazione di farsi notare. Il già citato Nyquist ha sfruttato l’occasione ottenendo un totale di 28 gol, mentre Tomas Tatar ne ha fatti registrare 19. Dalla difesa una mano era invece arrivata da Kronwall che, con i suoi 49 punti, si è reso protagonista della sua miglior stagione dal 2009 a questa parte.

Sul fronte difensivo, invece, come detto gli obiettivi di mercato non sono stati centrati, inducendo i Red Wings a rinnovare il contratto al poco convincente Kyle Quincey. Come detto Kronwall ha vestito i panni del leader e, in vista della prossima stagione, a Detroit si spera che Jonathan Ericsson possa riuscire a giocare una stagione senza essere fermato dagli infortuni. Si aggiungono poi alla difesa Danny DeKeyserBrendan Smith, mentre Jakub Kindl e Brian Lashoff si contenderanno il sesto posto disponibile.

Tra i pali ci sarà ancora Jimmy Howard che, dopo un’ottima stagione, nel 2013/14 ha visto le sue statistiche calare sino ad assestarsi ad una media di parate del 91% e 2.66 reti subite a partita. Se in forma, Jonas Gustavsson rappresenterà poi un buon backup, mentre come terzo portiere non bisogna dimenticare Petr Mrazek, capace di vincere la Calder Cup in AHL.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in NHL