Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Nuova Valascia: Banca Stato intenzionata a fare mezzo passo indietro?

Banca Stato sarebbe intenzionata a lasciare la testa della cordata bancaria ad altri. L’inizio del cantiere per il nuovo impianto biancoblù potrebbe slittare al mese di settembre

AMBRÌ – Nuovo aggiornamento in merito alla questione della Nuova Valascia. Come riferisce la RSI sul proprio sito web, e Rete 1 all’interno della trasmissione “Cronache della Svizzera italiana”, Banca Stato sarebbe intenzionata a fare un mezzo passo indietro, lasciando ad altri la testa della cordata bancaria impegnata a rendere possibile – mettendo a disposizione 16 dei 42 milioni necessari – la realizzazione dell’opera.

Una presa di posizione ufficiale del club o di Banca Stato al momento non è ancora arrivata, dunque si può solo ipotizzare il significato di questa mossa, che potrebbe indicare una mancanza di fiducia da parte della banca nel business plan della società leventinese.

Al momento manca ancora, nel quadro di finanziamento, il contribuito di peso di un privato, volto a coprire i circa quattro milioni mancanti, requisito questo imprescindibile per il Cantone. In questo senso, stando alle indiscrezioni della RSI, l’apertura del cantiere potrebbe slittare a settembre.



Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Altri articoli in Ambrì Piotta