Social Media HSHS

NHL

Jagr, Gaborik e Bishop subito decisivi al loro debutto!

165544605_slide(bruins.nhl.com)

Hanno avuto immediatamente un impatto decisivo alcuni trade messi a segno a ridosso della deadline NHL. Nella notte di giovedì, infatti, Jaromir Jagr, Marian Gaborik e Ben Bishop sono risultati decisivi nella vittorie rispettivamente di Boston Bruins, Columbus Blue Jackets e Tampa Bay Lightning.

A Boston era davvero attesissimo il debutto di Jagr, vera leggenda dell’hockey mondiale che, nonostante i suoi 41 anni, sta dimostrando di poter avere ancora un impatto decisivo in qualsiasi partita NHL. Detto, fatto: l’asso ceco ha messo a segno l’unico gol dei Bruins nella sfida contro i New Jersey Devils, permettendo ai suoi di ottenere la vittoria per 1-0.

Il gol, a dire il vero, è stato a dir poco fortunoso per Jagr che, casualmente, ha deviato il disco in porta con il pattino sinistro dopo che lo stesso era stato messo in mezzo da Marchand. Tanto è bastato però per Boston per portare a casa due punti pesanti.

Il game winning goal è arrivato anche per l’ex stella dei New York Rangers, Marian Gaborik, che alla sua prima uscita con i Blue Jackets ha segnato la seconda decisiva rete nella sfida contro i Nashville Predators.

Solo al suo decimo centro stagionale, lo slovacco ha messo a segno la giocata ad inizio terzo tempo, quando con un bellissimo movimento nello slot si è liberato del difensore ed ha poi deviato in rete con la sua solita facilità un suggerimento di Dubinsky, già suo compagno di squadra ai Rangers.

Per quanto riguarda la prima apparizione di Ben Bishop con la maglia dei Tampa Bay Lightning, invece, l’ex portiere dei Senators non poteva iniziare meglio la sua avventura in Florida. Opposto ai Carolina Hurricanes, infatti, Bishop ha fermato tutti i 40 tiri scagliati verso la sua porta, ottenendo uno shutout e permettendo ai suoi di trionfare per 5-0.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL