Social Media HSHS

Interviste

Ireland: “Sono soddisfatto di tutti, il Friborgo è una squadra pericolosa”

Il coach bianconero è felice dopo la prestazione del Lugano contro il Davos: “Tutti hanno dato qualcosa in più”. Sugli avversari del Lugano nei quarti di finale: “Temibili in attacco, attenti al loro powerplay”

LUGANO – L’ultima partita di regular season ha restituito al pubblico della Resega un Lugano finalmente in formato da playoff, e la risposta data dai giocatori dopo la trasferta nei Grigioni, con i gravi infortuni di Chiesa, Brunner e Bürgler è stata estremamente positiva.

Al termine della sfida di lunedì sera il coach bianconero Greg Ireland mostra un sorriso contenuto ma soddisfatto: “Questa partita è stata quella che mi aspettavo per lanciarci nei playoff, ho visto ottime cose dal lato dello spirito di squadra, e chi ha avuto più ghiaccio ha onorato al meglio gli assenti”.

Un appunto in particolare se lo merita anche Loic Vedova, a un certo momento della partita promosso al fianco di Cunti ed Etem: “Loic gioca con coraggio – prosegue Irelandma anche Fontana, pur giocando poco, ha messo in pista una bella attitudine, sono soddisfatto di tutti”.

Nella bella prova collettiva c’è stato però un giocatore in particolare che si è messo in luce, quel Bobby Sanguinetti in costante crescita dopo la pausa per i Giochi Olimpici: “Sanguinetti è tornato dalla Corea con tutto un altro spirito, gioca con fiducia e tanta sicurezza in se stesso, ed oltre alla reti importanti si sta prendendo pure un ruolo da leader, cosa di cui abbiamo bisogno dopo aver perso tre uomini di peso”.

Schierato per la prima volta in maglia bianconera, anche l’altro difensore straniero Ryan Johnston ha destato una buona impressione, crescendo cambio dopo cambio: “Johnston ha avuto bisogno di un paio di cambi per trovare il ritmo di gioco ma si è subito inserito bene, facendo le cose giuste e con pulizia, donando velocità alla manovra d’uscita. Anche quando lo abbiamo schierato in power play ha fatto ottime cose, mostrando una grande personalità. È un bravissimo ragazzo e un ottimo giocatore, sono sicuro che diventerà un’opzione importante per noi”.

Ultime battute sull’avversario dei quarti di finale, il Friborgo Gottéron, squadra di cui Ireland mostra molto rispetto: “È una squadra veloce, a cui piace molto il gioco in transizione e che dispone di molto talento offensivo. Dovremo stare attenti soprattutto a questo e al loro power play”.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa in particolar modo della copertura di tutto ciò che ruota attorno all'HC Lugano e alla NLA.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Altri articoli in Interviste