Social Media HSHS

National League

Il Bienne piega a fatica il Langenthal, Davos di misura sul Barys Nur Sultan

Impegnati contro il Langenthal, Brunner e compagni hanno fatto loro il match solo nel terzo periodo grazie a una doppietta dell’austriaco Peter Schneider. I grigionesi hanno dovuto attendere l’overtime per avere la meglio sui kazaki

Due le squadre di National League impegnate martedì sera nel percorso di avvicinamento al campionato, il Bienne e il Davos.

I seeländer, con diversi giovani tra le proprie fila e i soli Schneider e Salmela schierati tra gli stranieri, ha avuto la meglio sul Langenthal alla Kunsteisbahn, sconfiggendo gli uomini di Jeff Campbell per 3-1.

Dopo un primo tempo a reti inviolate il Bienne ha aperto le marcature al 23’ con Tschantré, servito dall’austriaco Schneider.

Proprio l’ex Vienna Capitals si è reso protagonista con la sua nuova maglia, firmando la doppietta decisiva tra il 55’ (in power play) e il 58’ che ha affossato il Langenthal. Inutile per contro la rete del provvisorio 1-2 di Tschannen caduta quaranta secondi dopo il secondo gol ospite.

Vittoria di misura per il Davos contro il Barys Nur – Sultan – prossimo avversario del Lugano giovedì sera – con gli uomini di Wohlwend vittoriosi all’overtime.

Senza lo svedese Tedenby, i grigionesi hanno aperto le marcature al 5’ con Corvi su assist di Ambühl, con l’1-0 che si è protratto fino al terzo periodo.

Il pareggio dei kazaki è arrivato infatti al 46’ per mano di Sagadeyev e sull’1-1 si è andati all’overtime, dove una proverbiale bomba di Magnus Nygren in power play dopo un minuto ha punito gli ospiti, regalando il decisivo 2-1 al Davos.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in National League