Social Media HSHS

Mondiali 2019

Finlandia con tranquillità sulla Gran Bretagna, ennesima imbarcata per l’Italia

Kakko e compagni controllano senza difficoltà i britannici, raggiungendo la Germania in testa al girone di Kosice. La Cechia rifila un 8-0 all’Italia e si aggancia alla Svizzera in classifica

© IIHF.com | Matt Zambonin

KOSICE – Doveva essere senza storia ed effettivamente lo è stata, Finlandia-Gran Bretagna ha visto i nordici imporsi per 5-0, grazie ad una accelerazione nel periodo centrale.

Un primo tempo senza subire reti per i britannici potrebbe far sembrare il match più tirato di quello che è stato, la verità è che la Finlandia ha gestito con calma e pazienza il match azzerando praticamente le occasioni avversarie. Tre gol in 15 minuti, dall’1-0 dopo soli 24 secondi dalla prima pausa del biennese Toni Rajala, passando dal raddoppio di Ohtamaa e infine dal terzo disco incassato da Kiviranta.

Poco da dire sul resto dell’incontro, oltre al 4-0 di Kuusela al 57′ e al definitivo 5-0 di Lehtonen, se non per segnalare le ormai “solite” giocate spettacolari di Kakko (con un tentativo a palombella da dietro la porta).

Con questo successo la Finlandia si riporta provvisoriamente in testa al Gruppo A con però una partita in più della Germania, mentre la Gran Bretagna rimane adagiata sul fondo ancora con zero punti, uno in meno della Francia.

BRATISLAVA – Ennesima scoppola di questo Mondiale per l’Italia, travolta anche dalla Cechia per 8-0. Per gli azzurri oltre alla pesante sconfitta c’è da registrare un altro infortunio dopo quello che ha colpito Giovanni Morini, dato che il biancoblù Diego Kostner è stato costretto ad uscire dolorante a una gamba e non è più rientrato nel periodo conclusivo. L’entità dell’infortunio al momento è ancora da valutare.

Per quanto riguarda la partita, ad aprire le marcature ci ha pensato Gulas e con l’1-0 per i cechi si è andati alla seconda pausa. La situazione per l’Italia è precipitata nel periodo centrale, quando Gudas ha raddoppiato con un appoggio da metà pista (con saltello sul ghiaccio) che ha ingannato de Filippo Roia, poi nell’ordine Frolik, Kovar e Jaskin hanno portato il risultato sul 5-0 nello spazio di 3’10.

Poco da dire anche nel periodo conclusivo, con la Cechia intenta a controllare ma capace di allungare ulteriormente fin sull’8-0 con le segnature di Simon e quelle per le doppiette di Jaskin e Frolik, quest’ultimo attualmente miglior marcatore del torneo con 5 reti e altrettanti assist.

La Cechia raggiunge la Svizzera al secondo posto della classifica del Gruppo B ma con una partita in più, mentre l’Italia è sempre ultima con zero punti e zero reti segnate contro le 38 incassate in cinque partite.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Mondiali 2019