Social Media HSHS

Interviste

Fazzini: “È stata una vittoria solida, abbiamo giocato con grande calma e qualità in difesa”

L’attaccante ha deciso la sfida con il suo gol: “Sono soddisfatto del mio inizio di stagione. Ricevo tanto ghiaccio da Pelletier e conosco le mie qualità, mentre in zone difensiva provo sempre a dare il massimo per migliorare”

© Photobrusca & Luckyvideo

LUGANO – Dopo 7 partite consecutive in cui il Lugano aveva tirato in porta più dell’avversario – diverse volte anche in maniera netta –, martedì sera un buon Ginevra ha interrotto questa striscia. Ciò non ha tuttavia impedito al Lugano di imporsi ancora e allungare così a 4 la striscia di vittorie filate, mentre sono ora 6 le partite in cui i bianconeri sono andati a punti consecutivamente.

È stato tuttavia un successo dal sapore diverso rispetto a quelli precedenti. Un sapore salato – frutto del sudore e del sacrificio, necessari per contenere un Ginevra vieppiù dominante col passare dei minuti – ma non per questo meno dolce alla luce dei 3 punti finali.

“È stata una vittoria solida”, esordisce Luca Fazzini. “Dal punto di vista difensivo è stata la nostra miglior prestazione della stagione, oltretutto contro una squadra che sta girando molto bene. Abbiamo visto che fin da subito ci hanno messo sotto pressione, però abbiamo veramente giocato con calma e qualità in difesa, oltre alla giusta esperienza, e siamo riusciti a trovare il gol nel momento chiave, portando così a casa tre punti importantissimi”.

© Photobrusca & Luckyvideo

Luca Fazzini, la partita contro il Ginevra è stata una prova di maturità per voi?
“Penso di sì. Soprattutto nel terzo tempo, quando il Ginevra ha spinto ancora di più. Come già detto, in zona difensiva abbiamo mantenuto la calma e tutti e cinque i giocatori sul ghiaccio hanno dato il loro contributo. Questo alla fine paga. Adesso però cerchiamo di dimenticare subito questa vittoria, mettiamo i tre punti nel cassetto e ci prepariamo per un weekend importantissimo”.

Vittorie così sofferte possono essere considerate ancora più importanti per un processo di crescita rispetto a successi in cui tutto va per il verso giusto?
“Sì, sono partite che danno molta fiducia. Come detto prima, secondo me il Ginevra quest’anno è una delle squadre migliori del campionato. Sapevamo quindi che ci sarebbero stati dei momenti di sofferenza, ma siamo riusciti a superarli con maturità e questo è un segnale importante. Adesso però dobbiamo appunto dimenticare in fretta questa partita, venerdì andiamo a Bienne mentre sabato ospitiamo lo Zurigo e noi questo weekend vogliamo fare sei punti. In classifica vogliamo essere dove meritiamo e sicuramente siamo sulla via giusta, lavorando duro e come squadra, concedendo meno gol possibili all’avversario”.

Poco sorprendentemente a decidere una partita del genere alla fine è stata una rete in powerplay…
“Sì, gli special teams alla fine hanno fatto la differenza. Abbiamo trovato il gol in powerplay e il boxplay in una serata del genere si è rivelato importantissimo. Anche per il resto però abbiamo giocato molto bene, i nostri centri hanno vinto gli ingaggi nei momenti chiave della partita, mentre davanti alla porta siamo stati cattivi al punto giusto per tutto l’arco dei sessanta minuti e alla fine siamo stati ripagati con i tre punti”.

© Photobrusca & Luckyvideo

Imprescindibile per vincere una partita così tirata è anche la prestazione del portiere…
“Chiaramente siamo consapevoli che dietro abbiamo Schlegel, che quest’anno sta giocando alla grande. Sicuramente ci aiuta molto, in difesa sappiamo che abbiamo una sicurezza dietro e anche contro il Ginevra ha fatto degli interventi importantissimi che ci hanno aiutato a vincere la partita. Deve continuare così, è un ragazzo molto tranquillo ma che lavora duro, e sicuramente si merita questo periodo in cui è una delle pedine più importanti della squadra. Sicuramente riuscirà a tenere questo livello per tutta la stagione, e se noi riusciremo ad aiutarlo come martedì sera, potremo disputare un ottimo campionato”.

La partita l’hai decisa tu con un gol, il tuo quinto in dieci partite. Sei soddisfatto del tuo inizio di stagione?
“Sì, sono abbastanza soddisfatto. Sto ricevendo molto ghiaccio da parte di Pelletier. Io so quali sono le mie qualità, cerco sempre di mettere i dischi sulla porta, mentre in zona difensiva provo sempre a dare il massimo e a migliorare. Contro il Ginevra il disco è entrato: molto bene, adesso bisogna continuare così”.

Redattore. Dominick von Burg si occupa in particolar modo della copertura pre e post partita delle partite dell'HC Lugano. Laureato in Scienze dello Sport e della Comunicazione.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste