Social Media HSHS

NHL

Dopo un’annata deludente, i Florida Panthers vogliono ritrovare stabilità

I Cats sono reduci da una stagione ben al di sotto delle aspettative. Con un nuovo coach e dopo alcuni scossoni societari la franchigia cerca ora di ritrovare una certa stabilità

A partire dal 4 ottobre ricomincerà lo spettacolo della NHL, con quattro partite che daranno il via ufficialmente al campionato più bello del mondo.

Anche quest’anno HSHS vi proporrà la presentazione di tutte e 31 le franchigie della NHL, con degli articoli riassuntivi che ci accompagneranno sino ad inizio ottobre.


FLORIDA PANTHERS

La rosa 2017/18

PORTIERI
Roberto Luongo, James Reimer

DIFENSORI
Aaron Ekblad, Keith Yandle, Jason Demers, Mark Pysyk, Alex Petrovic, Michael Matheson, Nikolai Belov

ATTACCANTI
Jonathan Huberdeau, Aleksander Barkov, Vincent Trochek, Nick Bjugstad, Evgeni Dadonov, Radim Vrbata, Derek MacKenzie, Colton Sceviour, Michael Haley, Denis Malgin, Henrik Haapala, Maxim Mamin, Jared McCann, Brandon Pirri, Harry Zolnierczyk


Alla loro prima stagione con il nuovo logo cucito sul petto, i Florida Panthers sono stati probabilmente una delle squadre più deludenti dell’ultimo campionato, soprattutto considerando che nell’annata precedente avevano stabilito un record di franchigia facendo registrare ben 47 vittorie (103 punti).

Coach Gerard Gallant – nel frattempo finito a Las Vegas – era stato licenziato già dopo 22 partite, ma i Cats non sono riusciti a reagire e hanno terminato il loro campionato ben lontani dall’obiettivo dei playoff. Il GM Dale Tallon, dopo essere stato messo ai margini del club durante l’anno, ha ripreso il suo posto alla guida sportiva, mentre il nuovo allenatore è Bob Boughner, che sarà spalleggiato dall’associated coach Jack Capuano, ex Islanders.

A livello di mercato i Panthers hanno perso lo scorer Jonathan Marchessault, scelto da Vegas durante l’Expansion Draft, e all’appello mancheranno anche i punti di Jaromir Jagr, che la dirigenza ha scelto di non confermare.

Sul fronte offensivo Florida dovrà dunque contare sul ritorno in salute di Jonathan Huberdeau, che lo scorso anno aveva mancato ben 51 partite e che si spera possa ritrovare la verve offensiva dei tempi migliori. Con lui ed il centro Barkov in prima linea ci sarà verosimilmente Evgeny Dadonov, prelevato in luglio dalla KHL e alla sua seconda esperienza in Florida.

In attacco i Cats avranno inoltre bisogno di una reazione da parte di Nick Bjugstad (solo sette gol lo scorso anno), della continua progressione di Vincent Trocheck e della produzione del veterano Radim Vrbata, arrivato come free agent. Non bisogna inoltre dimenticare il rossocrociato Denis Malgin, autore di una prima stagione incoraggiante che lo ha visto giocare ben 47 partite in NHL (dieci punti).

In retrovia non c’è nessun cambiamento da far registrare, di conseguenza i Panthers riporranno le loro speranze nel giovane Aaron Ekblad e nella dinamicità di Keith Yandle. Di positivo lo scorso anno ci sono state le prestazioni di Michael Matheson e Alex Petrovic, che dovranno però continuare a progredire.

Tra i pali la stagione si prospetta invece intrigante. Il veterano Roberto Luongo non ha il posto assicurato e, dopo aver perso per infortunio le ultime settimane della passata regular season, dovrà guardarsi le spalle vista la seria concorrenza di James Reimer. Se quest’ultimo dovesse velocemente conquistare il ruolo di titolare, nessuno si dichiarerà sorpreso.


LE SQUADRE PRESENTATE SINORA

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all’Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL