Social Media HSHS

Ambrì Piotta

D’Agostini: “È stato un weekend solido, sarà una buona base per continuare a lavorare”

Il canadese ha trovato a Davos il primo gol della stagione: “È sempre bello sbloccarsi, così ci si leva il pensiero. Già venerdì avevamo dato una buona prova, ma questa volta siamo stati ricompensati dei nostri sforzi”

DAVOS – L’Ambrì Piotta è tornato dalla trasferta nei Grigioni con tre punti preziosi, a risultato di un match giocato con la giusta attitudine ed impostazione, elementi che hanno impedito al Davos di trovare delle contromisure con lucidità.

Venerdì sera avevamo giocato una partita piuttosto solida, ma non eravamo stati ricompensati – ci spiega Matt D’Agostini, autore del primo gol della sfida – e questo era difficile da accettare. Sabato abbiamo però mostrato tanto carattere nel giocare come volevamo in una pista in cui è sempre difficile ottenere dei punti… Abbiamo dato tutto e stavolta siamo stati premiati”.

Matt D’Agostini, avete inoltre trovato il modo di arginare un Davos che gioca uno stile simile al vostro…
“Tutti sanno quanto pericolosi possono essere quando riescono ad applicare il loro sistema in zona neutra. Quella di Del Curto è una squadra con tantissima velocità, ma sanno anche giocare duro e finire i loro check… Sicuramente per noi venire qui a prendere tre punti è un grande risultato”.

Un gol in powerplay nella partita di debutto, tre sabato sera a Davos. Anche da questo punto di vista le cose stanno funzionando…
“Questo è un aspetto molto positivo uscito dalle prime due partite, perché sappiamo bene che se vorremo avere successo la superiorità numerica sarà determinante per noi. Non c’è però nessun segreto, dovremo continuare a tirare più possibile e mettere grande traffico davanti ai portieri avversari, se lo faremo con costanza i rimbalzi giusti continueranno ad arrivare”.

A livello personale è stato importante trovare il primo gol dell’anno?
“Sì, è sempre positivo riuscire a segnare la prima rete, almeno non ci si pensa più (ride, ndr). Spero naturalmente che sia solamente il primo di molti altri gol che segnerò nel corso di questa stagione, ma riuscire a contribuire ad una vittoria della squadra è sempre bello”.

Novotny è un centro che può creare tanti spazi, com’è giocare con lui?
“È un ottimo giocatore, come hai detto crea tanti spazi e sa vincere parecchi ingaggi… La sua stazza fisica la si sente sempre sul ghiaccio, dove può portare anche tanta esperienza. È arrivato all’ultimo momento ma si è subito ambientato alla perfezione con tutti, e questo si è tradotto in un impatto immediato anche in partita. Siamo fortunati di poter contare su di lui”.

Ora vi trovare nelle condizioni perfette per poter preparare la partita di martedì, con l’obiettivo di trovare la prima vittoria casalinga…
“Sì, ora ci sentiamo bene e vogliamo continuare sulla stessa linea anche davanti ai nostri fans. Le partite alla Valascia saranno cruciali per il nostro campionato, ma sappiamo che ogni partita sarà una battaglia e alla prossima ci aspetta un Bienne che ha un’ottima squadra. Non sarà facile, ma abbiamo una base solida costruita in questo weekend su cui lavorare”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta