Social Media HSHS

NHL

Uno sguardo al mercato ad Est in vista della trade deadline

7023219213_d2f7ba1497_z(Clydeorama)

La trade deadline NHL si avvicina velocemente e, con soli 11 giorni che ci separano dalla chiusura del mercato del 3 aprile, iniziano a venire a galla alcune importanti indicazioni che potrebbero cambiare le equilibri nella lega. Iniziamo oggi con una panoramica di quello che potrebbe succedere nella Eastern Conference e delle possibili operazioni che le 15 squadre sembrerebbero intenzionate a fare.

Iniziando dai Boston Bruins, i campioni del 2011 sono attualmente in corsa per il primo posto nella Conference ed il GM Peter Chiarelli non sembra voler cambiare molto l’alchimia della squadra. Vi sono però importanti voci che vorrebbero i Bruins interessati al capitano dei Calgary Flames, Jarome Iginla, anche se il prezzo da pagare in questo senso è ancora un’incognita.

I Buffalo Sabres dovrebbero rivestire il ruolo di “sellers”, con il GM Darcy Regier che sembra disposto ad ascoltare tutte le proposte che gli arriveranno. I difensori in scadenza di contratto Robyn Regehr e Jordan Leopold sono disponibili, così come il portiere Ryan Miller ed i forti attaccanti Jason Pominville e Thomas Vanek.

Con Justin Faulk ancora infortunato, i Carolina Hurricanes cercheranno di aumentare la profondità della loro rosa in difesa. Anche Cam Ward è attualmente KO, ma Dan Ellis e Justin Peters si stanno comportando bene, dunque non dovrebbero registrarsi arrivi per quel che riguarda i portieri. Alexander Semin potrebbe invece essere disponibile, ma il GM Rutherford ha dichiarato di volergli rinnovare il contratto.

Gli infortuni sono stati il principale problema sinora per i Florida Panthers, ma il GM Dale Tallon non sembra ancora disponibile a vendere i pezzi pregiati della sua squadra per iniziare una rifondazione. Stephen Weiss e Jose Theodore avrebbero potuto essere pedine importanti sul loro mercato, ma da infortunati nessuno sicuramente li vorrà ingaggiare. Sembra che per dei cambiamenti importanti si dovrà aspettare l’estate.

Nemmeno i Montreal Canadiens sembrano disposti a cedere le pedine principali della loro formazione. I Canadiens possono seriamente pensare di essere dei contendenti alla Stanley Cup e potrebbero fare un pensierino a Jason Pominville. Per il resto nulla dovrebbe cambiare.

8414894836_a455d0acbb_o(oethreads)

Sul fronte dei New Jersey Devils, Lou Lamoriello è noto per essere un personaggio particolarmente attivo a ridosso della trade deadline, ma con il rientro prossimo di Henrik Tallinder pare che la formazione di Newark possa affrontare il corrente campionato senza innesti importanti. Certo, un buon attaccante farebbe comodo, ma non rappresenta un’urgenza.

I New York Islanders sono ancora in corsa per la qualifica ai playoff ed una spintarella verso l’alto farebbe sicuramente comodo. Sembra però che il GM Garth Snow non sia pronto a fare alcuna mossa importante, se non a livello di prestiti.

I New York Rangers hanno invece bisogno maledettamente di dare una svolta alla loro stagione e di avere maggior profondità all’interno della rosa. Stando agli ultimi rumors la squadra di Manhattan sarebbe interessata al difensore dei San Jose Sharks, Dan Boyle, che ha però un cap di 6.67 milioni di dollari. Boyle ha già lavorato in passato con coach Tortorella, vincendo anche una Stanley Cup a Tampa nel 2004.

Gli Ottawa Senators si ritrovano in una posizione piuttosto difficile, con il loro GM Bryan Murray che ha l’intenzione di aggiungere un attaccante di valore senza  però cedere alcun giovane talento. Alcuni rumors vorrebbero addirittura il capitano Daniel Alfredsson disponibile sul mercato, ma si tratterebbe di una mossa improbabile.

I Philadelphia Flyers rischiano seriamente di non qualificarsi ai playoff quest’anno, ma il GM Paul Holmgren non sembra disponibile a cedere alcun pezzo della sua rosa. Daniel Briere ha solamente un anno restante nel suo contratto, ma per ora non gli è stato chiesto di rinunciare alla sua no-trade clause…

Anche i Pittsburgh Penguins potrebbero entrare in gioco nel caso Iginla diventasse davvero disponibile, con il capitano dei Flames che darebbe vita ad una linea ipoteticamente micidiale con Malkin e Neal.

163178866_slide(capitals.nhl.com)

Le ultime mosse dei Tampa Bay Lightning a livello di mercato – ovvero l’arrivo del portiere Anders Lindbäck e del difensore Matt Carle – non hanno ancora dato i loro frutti e, con i Bolts quasi fuori dalla corsa ai playoff, non ci si aspetta che Yzerman faccia follie. Aspetterà la fine della stagione per dare un altro volto alla sua squadra.

I Toronto Maple Leafs sono invece sul mercato alla ricerca di un centro e di un difensore. Sembra che qualche movimento dovrà essere fatto, soprattutto se i canadesi vorranno finalmente tornare nei playoff per la prima volta dal 2004 a questa parte. Mike Ribeiro potrebbe essere un’aggiunta interessante alla formazione, ma non è ancora chiaro sei Capitals siano realmente disposti a cederlo.

Proprio i Washington Capitals si trovano in una posizione decisamente delicata, dato che dovrebbero inanellare una serie importante di vittorie se vorranno qualificarsi per i playoff. Parlando dell’appena citato Ribeiro, sicuramente rappresenta per il GM George McPhee un elemento di contrattazione importante, ma è più probabile che scelga di rinnovargli il contratto anche per il futuro.

Concludiamo con i Winnipeg Jets, che ancora sperano di arrivare al primo posto nella Southeast Division. Proprio per questo motivo ci si aspetta che il GM Kevin Cheveldayoff sia particolarmente attivo sul mercato, anche se non sono venuti a galla nomi in particolare. Si punterà ad ogni modo ad un attaccante, così da togliere un po’ di pressione in fase offensiva ad Evander Kane e Andrew Ladd.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL