Social Media HSHS

Interviste

Scherwey: “Match solido e vittoria meritata, cerchiamo di unire velocità e gioco fisico”

L’attaccante in vista della sfida contro la Svezia: “Dopo due sconfitte per loro la partita di martedì sarà importantissima, ma per noi è un’altra possibilità di ribadire la nostra presenza in questo torneo”

RIGA – Viaggia spedita la Svizzera, anche più di quanto non indichi il risultato di 1-0 con cui i rossocrociati hanno piegato la Danimarca nel loro secondo impegno al Mondiale.

La squadra di Patrick Fischer ha infatti ridotto sostanzialmente al nulla i pericoli per la porta protetta da Reto Berra, concedendo appena quattro tiri (!) agli avversari in tutto l’arco dell’incontro.

“Visto il risultato il match è stato tirato per tutti i 60 minuti, ma abbiamo mantenuto un certo controllo”, ci ha spiegato l’attaccante Tristan Scherwey. “Sapevamo che se avessimo portato in pista il nostro gioco avremmo avuto tanto il possesso del disco… In difesa abbiamo fatto una buona partita, mentre in attacco siamo andati diretti sulla porta avversaria e c’è stata qualche occasione che non ha voluto entrare, ma la partita è stata molto solida e la vittoria meritata”.

State inoltre portando in pista una certa fisicità, la Svizzera in questo inizio di torneo è presente in tutto per tutto…
“La componente fisica è parte del nostro gioco, indipendentemente da quale sia l’avversario. Sappiamo che rappresenta una delle nostre forze, ed unendola alla velocità possiamo andare in quelle zone della pista dove fa male e creare tante occasioni offensive. Per tutte le altre squadre la partita diventa difficile se giochiamo in questa maniera, dunque è quello che cerchiamo di fare”.

Ora arriva il match contro la Svezia, battuta nelle sue prime due uscite…
“In questo torneo abbiamo già visto qualche sorpresa, e le due sconfitte della Svezia sicuramente fanno parte di questa categoria. Chiaramente sappiamo che per loro la partita di martedì sarà importantissima, ma continueremo a concentrarci su noi stessi e sinora abbiamo fatto molto bene. Sicuramente non sarà la Svizzera a fare un regalo alla Svezia, per noi è un’altra possibilità di ribadire la nostra presenza in questo torneo ottenendo un’altra vittoria”.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste