Social Media HSHS

National League

Nyffeler: “La regola dell’ostruzione fa parlare, ma ad un certo punto bisogna tirare una linea”

Il portiere si è espresso dopo la rete annullata domenica a Fazzini: “Io la trovo una buona regola, ma vedremo se dopo queste controversie esisterà ancora. È un po’ come nel calcio quando si parla del fuorigioco”

(JustPictures)

RAPPERSWIL – La rete annullata a Fazzini ha sollevato un grande polverone di discussioni un po’ su tutti i canali, ed alcuni nostri utenti erano interessati al pensiero di uno dei protagonisti dell’episodio, ovvero il portiere del Rapperswil Melvin Nyffeler.

Ci siamo permessi di disturbare Nyffeler lunedì in prima serata e, una volta spiegato il motivo della nostra richiesta, il numero 60 – come sempre gentilissimo e disponibile – ha accettato volentieri e spontaneamente di dire la sua. Un bell’esempio in un mondo sportivo dove spesso è sempre più difficile contattare i giocatori oppure prima di farlo si deve passare dalle società.

Allora Melvin, come hai visto tu quell’episodio domenica?
“Il regolamento è chiaro, la rete andava ovviamente annullata. Josephs si trovava nell’area di porta. Io la trovo una buona regola, tutti si lamentano e protestano, ma in fin dei conti il regolamento è semplice: l’attaccante deve stare attento a non entrare nell’area di porta. Se abbia senso e se sia di grande aiuto al gioco dell’hockey non lo so, non voglio nemmeno giudicarlo, da quel che so questa regola si applica anche in altre leghe. Vedremo se dopo tutte queste controversie la regola esisterà ancora oppure no”.

Sarebbe cambiato qualcosa dal tuo punto di vista se Josephs fosse stato 10 cm più avanti e quindi fuori dall’area di porta?
“È difficile da dire, nella determinata situazione non vedevo nulla, soprattutto a causa di Josephs, mi passa davanti e si trova nell’area di porta. Non so se sarebbe cambiato qualcosa se fosse stato all’esterno di quest’ultima. Semplicemente a un certo punto bisogna tirare una linea: a partire da qui, da tale linea, è ostruzione. È un po’ come nel calcio, quando si parla del fuorigioco. Se l’attaccante è davanti di pochissimo al difensore ha veramente un influsso? C’ è una differenza palpabile? Ha senso annullare una rete dopo un intervento del VAR che vede un fuorigioco di 2 cm? Anche in questo campo ci sono sempre discussioni e litigi, fanno parte dello sport”.

Insomma, sarà interessante vedere se questa regola resterà in vita anche nella prossima stagione. Una regola voluta dai portieri e dai loro preparatori al fine di aumentare la loro protezione. Estremi difensori che dopo essere stati svantaggiati negli ultimi anni (gambali rimpiccioliti e creazione del trapezio dietro la porta), si sono visti finalmente facilitati un pochettino la vita. Da vedere appunto per quanto tempo.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in National League