Social Media HSHS

Interviste

McSorley: “Vogliamo abituarci a vincere, in questa stagione avremo tanto da dimostrare”

Il coach su Bennett: “Andiamo avanti giorno per giorno, ha quelle caratteristiche che ben rappresentano il Lugano. Sta lavorando per ottenere un posto, rivaluteremo la situazione a metà settembre quando arriverà Connolly”

LUGANO – È un coach soddisfatto Chris McSorley. Il suo Lugano giovedì ha mostrato diverse buone cose nell’amichevole contro il Bienne, ed anche se ai seeläander mancavano parecchi elementi gli spunti mostrati dai bianconeri restano importanti.

“Sicuramente al Bienne mancavano tanti giocatori, ma con la prestazione che abbiamo mostrato credo che avremmo vinto anche se fossero stati al completo“, ha commentato McSorley. “Abbiamo giocato con grande energia ed in attacco abbiamo mantenuto alta la pressione, sono molto contento di come la squadra si è presentata… Credo che il gruppo sia oramai stanco del training camp, sono pronti e vogliono iniziare la stagione”.

Le tue coppie di difesa sembrano oramai fissate, mentre in attacco stai ancora muovendo le pedine…
“In questa fase facciamo ancora delle piccole modifiche giorno per giorno. Nelle amichevoli abbiamo avuto la conferma di avere una certa profondità grazie ai giovani, che possono farsi vale e giocare se chiamati in causa. Nella nostra rosa c’è una bella e positiva competitività, e questo influenza positivamente tutta la squadra”.

Ad una settimana dal campionato non ci si aspettava di vedere Bennett ancora con voi. Come volete gestire la sua situazione?
“La sua situazione avanza giorno dopo giorno. Ha delle caratteristiche che ben rappresentano il nostro club, gioca con intensità e porta del duro lavoro sul ghiaccio andando dritto sulla porta. È una bravissima persona ed un buon giocatore, e da parte sua vediamo che sta lavorando per cercare di guadagnarsi un posto. Connolly arriverà probabilmente a metà settembre, dunque rivaluteremo tutta la situazione tra una o due settimane”.

C’è molta curiosità attorno all’impatto che avrà Koskinen. Come lo hai visto?
“È davvero un portiere gigantesco, ed è già possibile vedere come sia frustrante per gli avversari ritrovarsi di fronte una figura del genere, che è intimidatoria. Giovedì ha fatto delle ottime parate, e come allenatori è bello poter avere dei giocatori del suo calibro. La squadra si è rinforzata in ogni reparto”.

Venerdì affronterete il Langnau, cosa ti aspetti?
“Semplicemente un’altra vittoria. Abbiamo tanto da dimostrare nell’imminente campionato, dunque vogliamo subito abituarci ad avere successo e trovare il ritmo giusto sin dal principio. Il Langnau sicuramente non ci renderà la vita semplice, dovremo farci trovare pronti”.

Che impressione ti sei fatto invece sull’Ambrì Piotta?
“Non ci siamo ancora concentrati sulla squadra leventinese, il nostro focus va solo all’immediato futuro, ma indubbiamente hanno vissuto un buon training camp ed hanno guadagnato la nostra attenzione. Il fatto di avere solamente quattro derby renderà quelle partite ancora più preziose e combattute, so bene che quando si allena il Lugano una delle missioni principali è quella di battere i nostri rivali”.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste