Social Media HSHS

Ambrì Piotta

L’Ambrì deve dare il tutto per tutto, il Lugano chiamato a reagire

garage

DSC_3841

Ultima spiaggia per l’Ambrì, partita di fondamentale importanza per il Lugano. Il martedì sera delle due compagini ticinesi si preannuncia ricco di spunti e – si spera – di motivazioni, soprattutto dopo le due brutte prestazioni di sabato che si sono tradotte in altrettante nette sconfitte.

Sotto per 3-0 nella serie, ai biancoblù non resta molto da fare che scendere in pista con il coltello tra i denti e dare tutto per ottenere la vittoria. La sfida sarà probabilmente quella di riuscire a giocare tutti sulla stessa lunghezza d’onda, cosa che sinora non è riuscita – per un motivo o per l’altro – alla squadra di Pelletier. Elementi come Duca, Reichert o Kobach hanno indicato la via nelle prime 3 gare, ma venire a capo di questo Friborgo richiede che tutti si presentino con questo atteggiamento battagliero, altrimenti il risultato finale non potrà discostarsi molto da quelle 6 sconfitte consecutive fatte registrare dall’Ambrì nelle ultime settimane.

Archiviato il “Sushigate”, Jason Williams questa sera dovrebbe comunque essere in tribuna per scelta tecnica, così come riporta il GdP. La formazione sarà dunque essere identica a quella impiegata in gara 3 ma con Zurkirchen tra i pali, con il portiere che dovrebbe riuscire a recuperare in tempo dall’influenza intestinale che lo ha messo KO negli ultimi giorni, anche se su LaRegione si può leggere come il portiere si senta particolarmente debole.

In panchina ci sarà invece il giovane Lucchinetti, dato che Nolan Schaefer si è sottoposto lunedì ad una risonanza magnetica e già sabato è stato impiegato nonostante un infortunio.

Lugano_Friborgo_12

Dopo lo schiaffo rimediato a Ginevra – 7-1 finale – il Lugano è chiamato ad una pronta reazione davanti al suo pubblico. Nell’ultima uscita alla Resega, giovedì scorso, i bianconeri si sono resi protagonisti di una delle loro miglior partite del 2014, con le coraggiose scelte di Fischer che si erano rivelate azzeccate.

Dopo la sonora sconfitta nella terza sfida si dovrà giocoforza cambiare qualcosa. Ecco che dunque GdP e CdT riportano come ad accomodarsi in tribuna sarà l’invisibile (stazza fisica a parte) Lehtonen, per dare nuovamente spazio a Micflikier. Confermato invece Irmen, che completerà il “pacchetto stranieri” con Pettersson e McLean.

Il coach rimescolerà inoltre le carte anche per quel che riguarda la composizione dei blocchi. Come si può leggere sul GdP, il rientrante Micflikier giostrerà con Walker e McLean, mentre Kostner sarà schierato con Reuille e Conne. Rüfenacht completerà la linea di Sannitz e Pettersson, mentre l’ultimo terzetto sarà composto da Irmen, Walsky e Murray.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta