Social Media HSHS

Interviste

GDT e Chiasso a confronto, intervista ad Isabella e Christen

IMG_7548(© N. Cantamessi)

Mercoledì sera avrà luogo il derby di Prima Lega tutto ticinese tra GDT Bellinzona e Chiasso, attualmente entrambe in lotta nel masterround che precede immediatamente l’inizio dei playoff. Le due squadre torneranno così ad incrociare i bastoni al di fuori della regular season per la prima volta dopo il 29 aprile 2010, data in cui i rossoblù avevano avuto la meglio sui bellinzonesi per 8-2 nella partita decisiva della finalissima per la promozione dalla Seconda alla Prima lega. Il Chiasso sale in prima lega e i bellinzonesi, amareggiati, restano in seconda.

Attualmente le due squadre sono rispettivamente all’ultimo e al penultimo posto nella classifica masterround ed entrambe desiderano arrivare fra le prime quattro per poter giocare la prima partita dei playoff in casa.
Come vedono però i giocatori questi due derby? Per l’occasione abbiamo intervistato i due top-scorer delle rispettive squadre, Gregory Christen per il Chiasso e Joey Isabella per il GDT.

Joey Isabella, finito il settore giovanile nell’Ambrì, hai giocato una stagione nel GDT Bellinzona prima di venire chiamato all’esordio in LNA con la maglia biancoblù. Terminata la carriera in Leventina, hai passato la scorsa stagione con il Chiasso, tornando quest’anno a Bellinzona. Come mai questa scelta?
“Il primo motivo che mi ha spinto a lasciare Chiasso è stata la lontananza dalla mia abitazione. Preferivo infatti poter giocare in una squadra vicina a casa, così ho sposato l’intressante progetto propostomi da Nicola Pini, basato sulla formazione dei giovani attraverso le due squadre del GDT Bellinzona, con una che milita in prima e l’altra in seconda lega”.

A Chiasso hai ritrovato Gregory Christen, con cui avevi già giocato ad Ambrì. La scelta di Chiasso come destinazione dell’uno ha influito sulla decisione dell’altro? Se sì, in che modo?
“No, a dire il vero no. Ai tempi avevo discusso con Rolando Marzano già prima che Christen decidesse di raggiungere il Chiasso, dunque è stata una bella sorpresa ritrovarlo li. Abbiamo giocato bene assieme giostrando anche nella stella linea… Ora invece siamo avversari, ma chissà, magari tra qualche anno ci ritroveremo ancora con la stessa maglia”.

Adesso siete entrambi top scorer della rispettiva squadra: come trovi questa situazione?
“Mi fa molto piacere, anche per lui sono contento. È uno che è capace di fare punti e gol e lo sta dimostrando. Anch’io nelle ultime due stagioni ho racimolato un buon bottino, spero di continuare così sino al termine del campionato”.

Al termine della regular season il Chiasso si è posizionato quarto con due punti in più del Bellinzona sesto. Come vedi i playoff delle due squadre?
“Adesso siamo tutti vicini e a pochi punti di distanza. Mancano ancora diverse partite e noi cercheremo di arrivare nelle prime quattro, così da poter riuscire a giocare in casa la prima partita dei playoff, che è un buon punto di partenza. Adesso vediamo, ci proviamo fino alla fine”.

Sulla base di queste premesse, cosa ti aspetti dai due derby in sequenza programmati mercoledì a Chiasso e sabato a Bellinzona?
“Chiaramente di vincere.  Soprattutto per il mio passato spero di vincere sia in trasferta che in casa. Ce la metteremo tutta”.

IMG_0055(© M. Passerini)

Gregory Christen, cresciuto tra le file del Lugano, hai giocato in lega nazionale coi bianconeri e con l’Ambrì andando in seguito a giocare, dopo una stagione in LNB, nel Chiasso. Come mai questa scelta?
“A dire il vero il tutto si è sviluppato semplicemente in seguito alla mi conoscenza di Rolando Marzano. Grazie a lui sono arrivato a Chiasso e vi sono ancora attualmente”.

Tu e Joey Isabella, con cui avevi già giocato ad Ambrì, siete top scorer della rispettiva squadra: come trovi questa situazione?
“Effettivamente è vero! Già lo scorso anno ero il top scorer, ma in questa stagione devo ammettere di aver avuto un po’ di fortuna nel mettere a segno parecchi assist. Ho dei bravi compagni capaci di fare gol, dunque giocando con loro è tutto più semplice”.

Al termine della regular season il Chiasso si è posizionato quarto con due punti in più del Bellinzona sesto. Come vedi i playoff delle due squadre?
“Abbiamo iniziato male il masterround, forse perché c’era una mancanza di motivazione ed un eccesso di fiducia. Ci siamo un po’ ripresi nell’ultima partita ed ora abbiamo i due match col Bellinzona e le altre partite. Bisogna vedere come vanno le cose, ma è innegabile che a Chiasso siamo più concentrati sull’inizio dei playoff rispetto al masterround”.

Sulla base di queste premesse, cosa ti aspetti dai due derby in sequenza programmati mercoledì a Chiasso e sabato a Bellinzona?
“Cosa mi aspetto? Sei punti! (ride, ndr). Dobbiamo ottenere due vittorie per migliorare ancora di più. Nelle due partite di campionato eravamo superiori a loro e abbiamo giocato meglio. Adesso dobbiamo vincere i due derby”.

Ci sono dunque tutte le premesse necessarie per un doppio derby di prima lega dalle grandi emozioni. Pertanto non resta che rinnovare l’appuntamento, mercoledì 16 gennaio alle 20.00 alla pista di ghiaccio di Chiasso e sabato 19 alla stessa ora a Bellinzona.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste