Social Media HSHS

World Cup

Dalla World Cup di Toronto inizia la rivoluzione delle balaustre digitali

mackinnon

TORONTO – La World Cup of Hockey di Toronto ha presentato diversi nuovi elementi nel mondo dell’hockey, a partire da delle pubblicità sulle maglie – una piccola grande rivoluzione oltre oceano – sino ad arrivare ai chip integrati in divise e puck, per controllare tutto ciò che avviene sul ghiaccio.

Chi ha però seguito in TV le partite giocate in questi giorni avrà notato un’altra grande novità a livello pubblicitario, ovvero le inserzioni virtuali sulle balaustre della pista. Ciò che si vede guardando la TV, infatti, non è quanto vedono sulle balaustre i fans presenti alla pista, e questo appare evidente al primo cambio di “banner”, pratica naturalmente impossibile se non a livello digitale.

Il tutto è realizzato talmente bene da sembrare reale. Si prenda ad esempio il gol della vittoria realizzato da Nathan MacKinnon contro la Svezia. Una volta superato all’overtime Henrik Lundqvist, il giovane degli Avalanche ha celebrato con i compagni tra una balaustra griffata “Honda” e l’altra “Pizza Pizza”.

north

Per chi guardava da casa, però, l’intera balaustra in quel momento era occupata dai messaggi di Moulson Beer, con la grafica è poi immediatamente cambiata con una dedicata al Team North America per celebrare la vittoria.

Questo è probabilmente solo un primo assaggio di una tecnologia dal grandissimo potenziale e che sfrutta una sorta di realtà aumentata, già presente da alcuni anni in altri sport come il calcio. Nel caso specifico della World Cup, questo permette ad ESPN e SportsNet di mostrare i loro rispettivi sponsor, mentre la NHL si è già dichiarata interessata ad introdurre prestissimo questa tecnologia.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Pubblicità

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in World Cup