Social Media HSHS

Altro

Chiasso vittorioso per 13-6 sul Blenio, e con l’obiettivo a medio termine della promozione

Retrocesso la scorsa stagione al termine di una annata caratterizzata, tra mille problemi di organico, anche dalla chiusura della pista del ghiaccio per un lungo periodo, il nuovo Chiasso, affidato per la nuova avventura in Terza Lega a Claudio Grisi, ha ottenuto nel fine settimana il primo successo in campionato a spese del Blenio.

Dopo il debutto di Faido con la sconfitta contro il forte Cramosina, il complesso rossoblu aveva voglia di riscatto in occasione del debutto casalingo. Scesi sul ghiaccio con la giusta concentrazione, i padroni di casa hanno da subito preso il controllo delle operazioni, andando a bersaglio a scadenze regolari.

Ad aprire lo score è stato Patrick Rossi (nella foto) dopo poco più di un minuto, imitato nel primo periodo da Riccardo Praderio, Andrea Gaeta, Davide Praderio e David Raguso. Sul 5-0 alla prima pausa, i rossoblu non hanno mollato la presa nel secondo periodo, arrotondando sin sul 9-0 con i punti di Leonardo Lepori e di nuovo Patrick Rossi, Andrea Gaeta e Davide Praderio.

Un certo rilassamento e l’orgoglio del Blenio, hanno permesso agli ospiti di tornare sul 9-3 (reti di Kim Müller, Alain Demuth e Tommaso Poggiali) alla seconda pausa. Nel terzo tempo il Chiasso ha ripreso a spingere e grazie a Mattia D’Agostino e Davide Praderio è arrivato sin sull’11-3. Dopo la quarta rete del Blenio di Kim Müller sono arrivate le reti di Carlo Fibioli e Luca D’Agostino che hanno portato lo score sin sul 13-4. Nell’ultimo minuto, con il Chiasso ormai satollo, Zeno Fratessa ed Alain Demuth hanno dato forma al 13-6 finale.

Per la squadra di confine un successo che non deve suscitare particolari entusiasmi. Il Chiasso sta ancora prendendo le misure alla nuova realtà dopo anni passati in Seconda Lega. L’obiettivo a medio termine è quello di centrare la promozione che, senza diventare una ossessione, è un traguardo necessario per dare modo ai ragazzi del settore giovanile, che vanta squadre in ogni categoria di formazione, di avere uno sbocco di buon livello. La presenza in prima squadra di ragazzi nati nel 2004 e nel 2003 è un segnale importante in questo senso e la tripletta di Davide Praderio (classe 2003 appunto) indica la via che il club vuole seguire nel presente e per il futuro.

In questo senso e per poter continuare a far crescere il movimento giovanile del Chiasso, che ha prodotto e continua a produrre elementi in grado di ben figurare anche ad alti livelli (l’ultimo esempio è Marco Zanetti che ha debuttato in National League con la maglia del Lugano e che fino a dodici anni era attivo in seno al Chiasso) invitiamo tutti i ragazzi e le ragazze che hanno voglia di iniziare o di continuare a giocare ad hockey sotto la guida di uno staff di ottimo livello a prendere contatto con il club, consultando per i contatti il sito web www.hc-chiasso.ch.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Altro