Social Media HSHS

Unihockey

Vittoria del TIUH sui Red Devils, il posto in Lega Nazionale è salvo!

Grazie(© Lisa Quarenghi)

Aria tesa negli spogliatoi dell’Arti e Mestieri a pochi minuti dall’inizio di gara 3. Partita che poteva sancire con largo anticipo la salvezza per il Ticino Unihockey alla sua seconda stagione in LNB.

Fin dal primo ingaggio si è capito che l’Altendorf avrebbe venduto cara la pelle per evitare di fungere da vittima sacrificale. I diavoli rossi apparsi ben più aggressivi e attivi rispetto alle prime due gare della serie, nei primi 40 minuti di gioco hanno il merito di mettere sotto pressione i locali grazie ad un estenuante pressing.

Dopo un primo tempo avaro di emozioni terminato a reti inviolate, l’equilibrio viene temporaneamente spezzato al 26’ grazie a Biffi abile a concretizzare un’illuminante suggerimento da parte di Prato. Vantaggio di breve durata, in quanto Huber due minuti più tardi pareggia i conti. In superiorità numerica al 38’ Luraschi riporta in avanti i suoi grazie ad un irresistibile spunto personale.

A 7 secondi dalla seconda sirena però Marcel Züger riporta nuovamente in parità lo score sorprendendo in contropiede la distratta difesa rossblu, nell’occasione disorientata da una precedente decisione arbitrale che avrebbe negato ai padroni di casa un intervento al limite negando così un tiro di rigore a favore dei rossoblu. Poco male, col senno di poi. Al 47’ ci pensa il giovane Villat a dare la carica al TIUH realizzando con una potente conclusione il nuovo vantaggio locale, seguito un minuto più tardi dall’allungo operato da Pizzera e addirittura dal 5-2 ancora di Luraschi.

Il conseguente time-out ospite non portava i frutti sperati. Tolto il portiere ospite per sfruttare al meglio una superiorità numerica, permetteva al Ticino Unihockey di realizzare altre due segnature, quelle della tranquillità da parte dei due svedesi Larsson (57’) e Grinde (58’). A un minuto dal termine il bomber Larsson sanciva il definitivo e poco generoso 8-2 ai danni degli svittesi, costretti ora a lottare contro una compagine di prima divisione nella successiva serie di playout.

Termina così con un roboante successo e un’eloquente serie di 3 a 0 la seconda stagione in Lega Nazionale del Ticino Unihockey. Una stagione insidiosa alla vigilia, quella della conferma. Missione riuscita. Al termine del confronto sono seguiti i ringraziamenti ufficiali allo staff tecnico e ai partenti stranieri oltre a due giocatori che hanno disputato la loro ultima partita ufficiale: l’estremo difensore Tessitore e l’eterno Raffael Egloff, vera icona dell’unihockey ticinese, la cui maglia è stata definitivamente ritirata in una toccante cerimonia commemorativa.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Partner

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Unihockey