Social Media HSHS

Inline

Nell’inline il Sayaluca CL trema ma alla fine riesce a passare

I consigli di Luca Ferrari del Malcantone

È proprio vero che il genere umano tende sempre a complicarsi le cose quando può. Ce lo ha confermato lo scorso fine settimana il Sayaluca CL, che contro il La Tour, compagine modesta e penultima in questa giovane classifica di LNA, ha sofferto più del dovuto.

Passati presto in svantaggio, gli uomini di Andrea Giovetto hanno saputo reagire, portandosi sul 4 a 2 a 5 minuti dal termine. Poi il colpo, di scena: in meno di due minuti, il vodese Theo Bellmann, riportava in parità le squadre. Tutto da rifare dunque, ma mentre il pubblico del Palamondo già si preparava a vivere le emozioni dei supplementari, il top sniper del Sayaluca CL, Raffaele Meli ha pensato bene di decidere l’incontro soli 25 secondi dal termine dei tempi regolamentari.

“Ho avuto molta, molta fortuna” ribadisce l’autore di una tripletta, mentre per la prestazione della squadra adduce “come sempre quando giochiamo contro squadre più deboli ci abbassiamo al loro livello, rischiando la beffa…” che però non c’è stata, e così la neopromossa si trova ora sola soletta in testa alla classifica di LNA a punteggio pieno.

Il Malcantone invece ha solo sfiorato la vittoria contro gli argoviesi del Rothrist. Un incontro frizzante e di grande intensità, rovinato da un arbitraggio dilettantesco che ha innervosito oltremodo giocatori e allenatori: 90 minuti di penalità in una partita corretta sono sinonimo di aberrazione arbitrale. Il Rothrist, squadra attenta e disciplinata, è riuscito a portarsi sul 2 a 4 nel periodo conclusivo, prima di cedere alla rimonta dei padroni di casa, trascinati dal realismo di Roland Majek e dalla grinta di Alessio Antonietti, che ha spinto in rete la pallina del pareggio a 11 secondi dall’ultima sirena. La sconfitta è stata però solo posticipata ai supplementari, quando gli ospiti hanno affondato la rete della vittoria al termine di un classico contropiede.

In LNB, i Rangers LS non sono riusciti ad avere la meglio sul Langnau, in una partita assolutamente folle. Dopo aver mancato completamente il primo tempo e trovatisi sotto per 0 a 4, gli uomini di Mattia Maffioretti hanno reagito con rabbia nel secondo periodo, agguantando il pareggio già al 34esimo.

Poi più niente, o quasi, infatti gli ospiti del Langnau si sono limitati a difendere, sfruttando una superiorità numerica nel periodo conclusivo senza più concedere reti ai ticinesi, e così all’ultima sirena il tabellone indicava 4 a 5, sinonimo di seconda sconfitta in altrettante partite per i luganesi.Nella categoria juniores si è cominciato con il botto, e cioè con il derby tra Sayaluca CL e l’MGI Malcantone/NT.

Dopo essersi rincorsi nel punteggio per oltre 40 minuti, i malcantonesi sono riusciti a portarsi sul 4 a 7, sperando di aver ipotecato la vittoria, ed invece il Sayaluca CL è riuscito ad approfittare di un paio di superiorità numeriche per riportarsi ad una sola lunghezza dagli ospiti. Il tempo però è sempre con chi vince, infatti sono i ragazzi di Silvio Signorini che hanno tenuto duro ed incamerato i primi 3 preziosi punti di questo campionato. Last but not least, ricordiamo la doppia vittoria delle donne del Novaggio Twins, che sul campo del Rossemaison e del Courroux, quest’ultime campionesse svizzere in carica, non hanno lasciato scampo alle avversarie, imponendosi rispettivamente per 12 a 5 e per 6 a 2.

Risultati, programma e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment

Altri articoli in Inline